Menu

Notizie

Sunday, 15 December 2019
Chiusura per Natale
Il Centro "Il Sentiero" del Maestro Neri Flavi chiuderà per le feste di Natale, da mercoledì 18 dicembre prossimo fino a mercoledì 8 gennaio 2020.
Neri, in un suo messaggio, ci ha detto: " Io sono contento di esservi stato, ed essere, il vostro punto di riferimento, e lo sarò finchè saremo UNO. Cercate di acquistare sempre più quella purezza che si addice ad un ricercatore dello spirito...Vi auguro delle Buone Feste e di una Luce pura che vi avvolga tutti! Vi abbraccio con il mio fascio di Luce" .
E anche noi vi abbracciamo tutti idealmente, con lo stesso augurio di Neri: Buone Feste e che la Luce ci avvolga e ci protegga tutti!
Maria e il Gruppo

Ecco il suggerimento per la meditazione nei giorni di festa per la Natività:

“Per conoscere il tu io, abbandona l’egoismo del tuo cuore e prova a pensare che tu non vivi ora, ma sei trasparenza, sei trasparenza di Dio! Finché tu sentirai il peso del tuo corpo ed il dolore del tuo cuore, non potrai dire ‘non sento il mio dolore’; e finché sentirai il tuo dolore non troverai il tuo io, perché trovare il proprio io è trovare la conoscenza, lo spirito che è in noi. Lasciare il corpo! Per me è facile ora dire: ‘Io sono io, ho trovato il mio io’, perché il mio io non è altro che il mio spirito che vibra, batte come qualsiasi cuore e pensa molto più grandemente di quanto tu possa immaginare.
Perciò, qualche giorno che sei in preghiera o in meditazione, non pensare di avere un corpo, non pensare di avere pensieri, non pensare alle case, ai soldi, alle tasse od ai figli od ai nipoti, pensa di non avere un corpo ma solo una mente ed uno spirito che si affaccia, e vivi espressamente per questo tuo spirito, perché questo tuo spirito è il tuo io, il tuo io che trova conoscenza e non rimane solo, solo nella tua presenza, ma il tuo io si fa più grande, si fa più grande, si fa più grande... e cresce, cresce, cresce e si espande allora, e trova altri io che lo circondano in quel momento. Non avendo più un corpo è a contatto libero con le proprie Guide, con le anime gemelle, con gli spiriti liberi che ti circondano per dare vita, esperienza, consolazione a quel tuo io che è l’espressione viva del tuo spirito. E ti domanderai allora come questo sia possibile…! Si può ottenere tanto con così poco!
Dio ti ha regalato… ti ha regalato al tuo libero arbitrio, ti ha regalato ai tuoi pensieri, ti ha regalato alle tue passioni, ti ha regalato al tuo egoismo, ti ha regalato al tuo amor proprio, ti ha regalato alle tue confidenze più intime, ti ha regalato alla tua mente, ma soprattutto, quando ti ha dato vita, ti ha regalato al tuo cuore, ti ha regalato al tuo amore!
È lì che ti devi svegliare per ritrovarti insieme a tutte queste energie che sono un’energia sola: è l’energia d’amore di tutta la gente, è l’energia di chi vive sulla terra, l’energia di chi si arrabbia o ride con soddisfazione, o ride con contentezza e si sente altamente riempito dal proprio essere. Tu sei l’io che fa parte di tutta la gente, tu sei un io che ti fa Uno con tutte le creature della terra, ti fa Uno con tutte le creature trapassate della terra, ti fa Uno con gli spiriti più puri, ti fa Uno con l’amore più dolce… e la speranza è dentro di te che vibra, e vibra come le corde di un violino, vibra come ora la musica che sento qui a me vicino, e tutti danzano e ridono di allegria, ballano felici! Perché questa grande festa? È la festa della redenzione, è la festa che si avvicina alla resurrezione, è la festa che si desta in ogni creatura che fa festa, dicendo: ‘Egli è vicino, e tra poco rinasce in mezzo a noi!’ Noi siamo Uno con Lui! Cantiamo e doniamo l’amore, perché è festa in ogni cuore! Vorrei donarvi questa musica che appena si appresta a suonare da vicino... non ha tempo lontano, non ha tempo futuro… è tempo d’amore, è tempo di risveglio in ogni cuore! Datemi la mano e stiamo un po’ vicino! Oh, io dico a voi fratelli miei e anime pure, noi siamo Uno! E nel silenzio di un attimo che io vi farò, pensate tutti insieme che siamo una cosa sola: Dio ci sorride e ci consola! OM… Siamo Uno!”
(Luigi 15.12.93)
Campana
Per migliorare l'esperienza di navigazione questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, clicca su "acconsento" per abilitarne l'uso.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra informativa completa. Acconsento