Menu

Domanda n.17: Il ritorno del Messia e il nuovo profeta

Wednesday, 24 February 2016

Domanda:
"Cara Maria, sono davvero avvilito e confuso. In un'epoca sempre più dilaniata da guerre, rabbie individuali e collettive, appesantita dal crollo dei valori etici e minata ovunque dalla costante adorazione del vitello d'oro, non sarebbe necessario, secondo te, un qualche grande evento positivo che richiami tutti al senso dello spirito? Non potrebbe, magari, accadere una manifestazione del Divino?"

Risposta:
"Caro Marco, non ti scoraggiare, noi tutti siamo Scintille Divine e la nostra luce nessuno la può oscurare. Noi siamo Luce e dobbiamo mandare luce ovunque, sempre. Se fossimo coscienti di questo, non avremmo paura di niente e saremmo anche più felici.
Comunque, hai ragione, una nuova manifestazione divina, come tu dici, è necessaria. Anzi, ti posso dire che a breve ci sarà, forse anche molto presto. Noi dobbiamo solo avere fede, riunirci sempre più spesso a meditare insieme ed a pregare. Preghiamo perchè la Luce illumini tutte le zone del mondo pervase dai disastri di ogni genere. Basta questo. Il resto avverrà, secondo il Disegno Divino.
Posso anche dirti che il Messia è già sulla terra, e presto si manifesterà. Non solo, ma un nuovo profeta è già nato e preparerà la strada a Colui che di nuovo è sceso tra noi, per aiutarci nel cammino. E inoltre, Neri e altri tre grandi Maestri come lui stanno lavorando da tempo perchè tutto si compia. Come vedi, non dobbiamo scoraggiarci.
Leggi queste straordinarie profezie che ci sono state donate. Il Centro le conosce da molto tempo, ma ha aspettato a rivelarle: ora i tempi sono maturi e il Centro ha deciso di metterle a conoscenza di tutti, perchè il momento è giunto e molti di noi devono prepararsi in spirito all'avvento della nuova era dell'Amore."

1) Il nuovo profeta
"In questa vostra notte, nascerà un personaggio importante. Egli sarà come un Profeta: non battezzerà, non confesserà, non berrà vino. Si ciberà di cose naturali della terra, ma egli sarà Profeta da ora a cinquecento anni del vostro tempo. In che maniera? Egli sarà intuito, egli sarà un Angelo bello. La sua anima brilla e queste previsioni, che lui dirà, dureranno cinquecento anni." (Il Maestro 15.3.95)

"Quando questo Mezzo riprenderà coscienza, egli darà il suo primo vagito....vicino alla vostra città! In questa vostra notte spunterà questa grande stella sulla terra. Soffrirà da madre impreparata; verrà disconosciuto dal padre, ma la sua Luce brillerà tanto lontano che ognuno sentirà le sue gesta, ed egli sarà avanti a Lui, come Giovanni fu avanti al Messia....
Egli si rivelerà con l'intelligenza, perché è intelligenza, saggezza e purezza. Egli vi parlerà fra venticinque anni da questo giorno.... Molti di voi lo sentiranno parlare. Chi vivrà, vedrà, o meglio dire, udirà... Egli sarà mite ed umile di cuore. Sarà insegnante di lettere, ma umile nel suo aspetto e nelle sue vesti. Vivrà di elemosine ma vivrà felice. ...Vi verrà dato di conoscerlo prima (dei venticinque anni), ma non lo riconoscerete perché ....nessuno lo riconoscerà perché non sarà giunto il suo momento.
La storia si rinnova e si ripete. Quando il Figlio di Dio scende sulla terra, il Profeta prepara la strada e Lo indica, affinché tutti possano riconoscerLo. Colui che verrà non berrà vino, non urlerà, non farà politica. Predicherà e dirà al mondo ciò che accadrà, e questo proprio grazie alla sua personalità di un essere puro. Soffrirà tanto, ma la sua sofferenza sarà solo un atto d’amore, come un calice che dovrà bere per amore di Dio. Il Profeta che nascerà tra poco, sarà di liberazione dalle catastrofi. Giunge per due motivi: spianare la strada a Gesù, e fermare i disastri, ma non tanto per fermare le catastrofi, quanto perché la gente si ravveda e possa guardare nel punto che lui indicherà." (Fratello Nessuno 15.3.95)

2) Il Ritorno del Messia
"Il Maestro è già sulla terra, se noi non vi prepariamo bene, alla Sua venuta, cosa Gli direte? Se voi Gli direte ‘Ti riconosco Maestro’, Lui saprà se Gli direte la verità. Se Gli direte ‘Io ancora non Ti riconosco, Maestro’, Lui saprà che le parole che vi ha dette, sono state vane, e allora non risponderà. Dodici persone gli preparano la via. Quello che è stato detto, è stato detto. Lui è già presente sulla terra. Se si dice presente, si parla del Suo corpo, anche se Lui non lo toccherà mai; come non lo ha toccato la prima volta, non lo toccherà ora, perché sarà pieno dello Spirito Santo, e lo Spirito Santo non può avere un corpo.
(A chi domanda "sarà così difficile riconoscerlo?") Perché dovrebbe essere difficile? Se il tuo spirito è pronto sarà facile. Sarà difficile se il tuo spirito non sarà pronto; ecco perché prepariamo i vostri spiriti. Lo riconoscerai, non dubitare. È già stato detto tanto tempo fa: nascerà in un luogo puro, nascerà in un luogo non contaminato. Ma voglio soddisfare la tua curiosità: non ha diciassette anni come qualcuno asserisce, ne ha sette.” (Luigi 24.4.91)

3) Il Centro e i quattro maestri
"Io vi dico che quattro Maestri che sono all’ordine di nord, sud, est ed ovest, ad altezza regolare dalla terra, quattro Maestri in contatto fra di loro, di cui uno è questo Figlio (Neri Flavi), che trasmettono delle vibrazioni tra di loro. Perché questo? Perché è giunto il momento per rinnovare le vecchie forme. Vecchie superstizioni saranno abbattute, vecchie usanze, vecchi egoismi cadranno, vecchie sostanze umane e forme umane saranno distrutte.
Ecco perché la terra è in pieno fermento per tutto questo; ecco perché questi grandi sviluppi dove nessun segreto viene più nascosto sulla terra, ma viene svelato, divulgato! Chi sono questi quattro Maestri? Quale il loro compito? È quello di rinnovare l’essere umano dalle sue superstizioni, ambizioni. E questo perché tutto si deve rinnovare! Le guerre, i terremoti, gli sconvolgimenti, i ladrocini che accadono, vengono svelati affinché tutta la terra sia completamente rinnovata. Questo è il compito dei quattro Maestri che comunicando fra di loro, smuovono energie positive per abbattere tutte le superstizioni ed i vecchi tabù, affinché la gente possa comprendere, conoscere e rinnovarsi, riflettere ognuno dentro di sé. Fra loro questi quattro Maestri hanno l’energia per muovere un andamento sulla superficie terrestre tale da poter rimuovere tutto e rinnovare. Perchè rinnovare? Perchè tanta fretta? Perchè i tempi sono maturi!
Rinnovando tutto, dovete voi preparare la strada a Colui che è già nato sulla terra, che porterà la Sua Parola rinnovatrice e tutto poi verrà ricostruito in perfetta forma. Sarà una forma nuova, un dialogo nuovo, una parola nuova piena d'Amore." (Il Maestro 9.3.94)

(Nota). Dunque, secondo le profezie sopra riportate, il Messia è sceso nuovamente sulla terra nel 1984, ed oggi (2016) ha 32 anni.
Il nuovo Profeta è nato vicino a Prato il 15 marzo 1995, oggi ha 21 anni, e si rivelerà a tutti dopo il 15 marzo 2020, precedendo Gesù, che dunque si manifesterà (ancora non sappiamo come, nè dove) subito dopo di lui.
Questo nuovo profeta verrà al Centro prima del 15 marzo 2020, ma non sarà riconosciuto.

Il Centro "Il Sentiero" di Neri, preposto al sud del mondo, ha il compito (insieme ad altri tre centri nel mondo) di preparare la strada al risveglio nella nuova Era, fornendo tra l'altro le Sculture di Neri, la raccolta delle Rivelazioni e degli approfondimente, e le profezie delle Guide e dei Maestri che si sono rivelati tramite Neri.
Campana
Per migliorare l'esperienza di navigazione questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, clicca su "acconsento" per abilitarne l'uso.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra informativa completa. Acconsento