Menu

Domanda n.102: “La vera ricchezza è quella spirituale” (la ragione di tante migrazioni di massa)

Saturday, 25 September 2021

Domanda:
Cara Maria, ho letto l'ultimo rapporto dell'Agenzia ONU sui migranti: nel mondo scappa una persona su centodieci. Ad oggi sono circa settanta milioni le persone in fuga nel mondo a causa di guerre e di persecuzioni. Sei milioni dalla Siria, tre milioni dall'Afghanistan, due milioni dal Sud Sudan e poi dal Congo, dalla Somalia, dal Myanmar, da Haiti ecc. E infine quelle migliaia che sbarcano sulle nostre coste. Basta seguire i flussi sul mappamondo per rendersi conto che i migranti vanno dal sud verso il nord e dall'est verso l'ovest. Insomma, dai paesi poveri verso quelli benestanti. Tutto questo, si doveva verificare, oppure è un arbitrio di questi esseri umani che cercano di sfuggire ad un qualcosa che dovevano invece subire e sopportare?

Risposta:
Cara Rita, le migrazioni di massa tra nazioni e continenti dovevano avvenire, lo sapevamo da tanto tempo. Le nostre Guide ci hanno spiegato che, proprio in questi ultimi tempi, milioni di anime che si sono reincarnate sono venute solo per portare distruzione e sofferenze, sono anime che ancora non hanno trovato pace, anime venute proprio a "portare scompiglio", come dice Marco. Questo loro scompiglio era stato preannunciato, e quest'epoca si adatta benissimo al loro karma: "ciò che accade ora fa parte della cattiveria dell'uomo" (Luigi 17.9.86).
Ma, come ripeto sempre, da un male nasce un bene, perchè tutto questo "scompiglio" serve per scuotere molti esseri umani dalla loro indifferenza e per risvegliare sempre più le loro coscienze, in modo che piano piano si possa arrivare ad un rinnovamento totale dell'umanità. Perciò, purtroppo, ci sono e ci saranno ancora guerre che scuoteranno la terra, ma bisogna avere fiducia nel disegno divino, perchè alla fine, dopo tante sofferenze, prevarrà la pace.
Sulle migrazioni di massa, Luigi aveva già risposto ad una domanda simile alla tua. Ti riporto la sua risposta:

“La tua domanda mi piace, la risposta ti piacerà meno. Il libero arbitrio dei potenti ha certamente distolto da molte cose, ma la ricerca che c’è in ognuno si deve per forza spostare. Tutto era già stabilito, tutto era già scritto affinché ognuno potesse provare per meditare. Chi sta bene non medita mai, sta bene! Ma nel dolore, nella sofferenza, nelle prove, si è costretti a meditare per stare meglio.
Le migrazioni di massa dovevano avvenire. Chi muore prematuramente in una vita precedente, finisce il suo karma – che aveva lasciato incompiuto – sulla terra che aveva lasciato. Finito quel periodo interrotto, egli è costretto a tornare dove avrebbe stabilito in una nuova vita. Ti porto l’esempio: per un banale incidente, tu muori pochi anni prima di finire il tuo karma, che perciò rimane interrotto. Ritorni nel luogo dove lo hai lasciato interrotto, ma la tua nuova vita, quella in cui sei rinata, si doveva svolgere in un’altra nazione. Perciò, finito il karma che avevi lasciato interrotto, cominci un’altra vita in un altro luogo.
Ma questo non vale! Quello che vale è ben diverso, ti porterò un esempio: l’essere umano più o meno progredito sente il bisogno di evadere, perché la sua missione la sente importante in un altro luogo! Tutti avete una missione più o meno grande: anche lo spazzino ha la sua missione. Perciò non c’è da meravigliarsi se in massa si spostano, perché in massa devono compiere qualcosa in un’altra nazione: portare le loro esperienze, portare la loro evoluzione, affinché il paese dove loro si fermeranno, venga a conoscenza delle abitudini e dei modi di fare di questi nuovi esseri.
Tutto questo doveva succedere! Poi sono stati avvantaggiati dal clima, sono stati avvantaggiati perché tutto il mondo si ferma e tutto cambia. Questa è un’altra cosa, forse vengono avvantaggiati: le loro partenze, le loro evasioni in massa… ma tutto doveva succedere!
Tutti questi che vengono, che emigrano, vengono a trovare una patria migliore e vengono avvantaggiati nella loro evoluzione. La patria che viene abbandonata si rende conto del perché di questa evasione e per forza dovrà cambiare e correre ai ripari. Perciò nulla è a caso, poiché è arrivato il momento in cui tutto il mondo si deve a poco a poco unificare come modo di vedere, di parlare, e nel modo di concepire nuove industrie.
Tutto si deve uniformare, perché gli abitanti della terra hanno già subito tante incarnazioni. Arrivati già ad un modo evoluto, vedi che anche gli strati diversi di popolazione si stanno unificando, si comprendono, si capiscono di più, cosa che non avrebbero fatto cento anni fa del vostro tempo. Quindi, vedi già come tutto è in evoluzione. Viene a poco a poco a uniformarsi e ad unificarsi in tutto quello che è la vostra terra.
Questo vale anche per gli italiani che vanno in altri paesi per adottare dei bambini e portarli da noi! Quei bambini hanno finito il loro karma, hanno già passato quel piccolo tempo che dovevano di una vita precedente e vengono, come se fossero nati in questo territorio dove ci sono un modo di vita diverso, un costume diverso, una civiltà diversa.
Domanda: “E' possibile in questo secolo, che anche dalle tue parole mi è sembrato di capire che sia un secolo importante perché porta il cambiamento dell’era più evoluta rispetto all’attuale, è possibile che le Entità che hanno la possibilità di incarnarsi, lo facciano tutte insieme?”
“No, no, altrimenti non ci entrereste su questa terra. Si reincarnano, trapassano e ne giungono altre. No, perché anche chi nasce in questo secolo si dovrà reincarnare, in quanto non tutti saranno buoni o evoluti nella stessa maniera. Certo che i tempi vengono affrettati, perché nel duemila e oltre, tutto dovrà cambiare in meglio… in meglio. Beati quelli che sapranno portare la Parola. Ecco la grande missione di tutti voi.”
Domanda: “Siccome dobbiamo divulgare, alcuni di noi, di fronte alla medianità e alla reincarnazione sono molto restii oppure hanno paura. Mi chiedevo se hanno paura perché sono male informati ed è meglio lasciar perdere, oppure sarebbe più giusto insistere un po’ per dare qualche informazione in più e vedere se la loro paura cade?”
“No, non devi insistere mai, perché non sono pronti; devi insistere solo con chi ti cerca. Bravo! ... tutto deve accadere da sé, a come lo desideri, a come ti comporti, a come parli, a come mangi… non è mai tardi, non è mai presto. ”
(Luigi 14.9.88)

Sulla terra siamo ormai quasi otto miliardi di persone ed è stato chiesto da tanti se quindi stanno nascendo anime nuove. Ma non è così (vedi la risposta alla domanda n.62), le anime sono sempre le stesse, perchè sono immortali, solo che ci sono molte anime che non si sono ancora incarnate addirittura da quando ci fu la grande scissione dovuta alla superbia (come sai, eravamo tutti angeli). E queste anime devono trovare la forza di incarnarsi, perchè si nasce solo per propria scelta e volontà, non certo perchè ci siano altri criteri. Ti riporto qui una rivelazione di Marco che lo chiarisce bene:

“Noi facciamo parte della Luce divina che è immensa, e immense in numero sono le anime. Non ne nascono di nuove, sono sempre le stesse. Vedi, l’Altissimo, che mondo grande ha messo a vostra disposizione! Non è forse infinito l’universo? Come potete pensare che nascano anime in continuazione? Da quando avvenne la grande scissione di superbia, poiché la superbia è il peggiore peccato, molti ancora si devono incarnare, ma non per questo nascono anime nuove. L’anima era, è e sarà, poiché fa parte della Luce divina. Un’anima non si può né inventare né costruire; non si può né farla nascere né morire.
Tutti ci dobbiamo salvare, perché tutti siamo parte divina. Molte anime si salvano, ma molte, però, ritornano e ce ne sono ancora tante che si devono incarnare. L’universo è pieno di anime che soffrono perché devono ancora incarnarsi ed aspettano il proprio momento. Non è un turno, poiché non si nasce a numero, ma si nasce per propria conoscenza e per propria volontà, perciò il turno non esiste. Ripeto, molte anime, da allora, non si sono mai incarnate, aspettano ancora il proprio momento.
Non potete immaginare, ora, così come siete, quella grande esplosione che ci fu, ché l’universo intero ne fu scosso, e migliaia di milioni di frammenti che prima erano Angeli, furono sparsi, scagliati per tutto l’universo e roteavano su sé stessi gridando pietà. Quanti ancora, non hanno trovato la pace!
Vi ho fatto questo riferimento perché la vostra terra è super popolata, perché milioni di anime, di esseri umani, sono venuti per portare lo scompiglio! Ci dovrà essere un rinnovamento totale. Purtroppo ci saranno guerre che scuoteranno la terra.
La super popolazione è dovuta al fatto che molte anime vengono perché questo momento si adatta al loro karma, alla loro evoluzione, poiché in vite precedenti sono stati guerrieri, sono stati confusionari, sono stati spie. In questo momento così delicato per questa vostra terra, sono necessari per portare questo scompiglio, affinché dopo questa dura lotta, possa tornare la pace nel cuore degli uomini, che sono tanto avidi!
L’essere umano, il figlio della terra, corre, si affanna, accumula, avido del denaro, senza capire che non ha importanza! Stringe a sé la propria meschinità e la propria miseria, costruisce il suo nido e si adorna e si circonda delle più belle cose, e diventa sempre più terreno! Disconosce la spiritualità, confusionario allora e confusionario oggi, fino a che terremoti e devastazioni lo lasceranno vuoto e senza niente. E quando l’essere umano si accorgerà che stringeva solamente la propria miseria, solo allora si allargherà, così potente, e abbraccerà la vera ricchezza, che è quella spirituale!
Ecco perché questa vostra terra è così super popolata! Idee nuove, confusioni… oh quante idee, quanti politici! Non una parola vera, non un fatto umano vero, ma solo apparenza, tutto politica, e vi distruggete con le vostre mani!”
(Marco 12.09.81)

"Perchè tutto questo aumento delle nascite nel mondo? Perché molti ancora non si erano incarnati; e ce ne saranno ancora tanti, ma tu devi pensare che è a momenti, perché anime ce ne sono ancora tante! In un’epoca ne nascono di più, in un’altra ne nascono di meno. Non c’è aumento, le anime sono quelle; solamente in un periodo ci sono più nascite, in un’altro ce ne sono di meno. Se tante anime scendono e scelgono di patire la fame, crescono numerose, affinché il cibo non basti per tutti".
(Luigi 23.5.90)
Campana
Per migliorare l'esperienza di navigazione questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, clicca su "acconsento" per abilitarne l'uso.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra informativa completa. Acconsento