Menu

Divulgazioni

Rivelazioni

RIVELAZIONI SPIRITUALI 1989: n.144 del 20.12
IL MAESTRO: La pace sia con voi, fratelli. Io vi dico stringetevi a Me, intorno a Me ogni giorno, sempre più presenti che mai, affinché Io possa sentire il calore della vostra anima, Io possa sentire la bellezza del vostro cuore. E allora fratelli Miei, stringetevi a Me tutti uniti, poiché Io che ho la sapienza, Io che ho la parola, Io ve la dono, se voi la volete è vostra. Io vi porto la conoscenza e vi porto tutta la Mia presenza. Chi di voi potrà mai dire: “Io sono solo?” Nessuno lo potrà mai dire! Eccomi, Io desidero questo! Stringetevi a Me più che mai, fortificatevi, liberatevi. La coppa della sapienza e della conoscenza, svuotatela da tutti i pensieri che vi affliggono ogni giorno! Trovate la solitudine della vostra mente e del vostro cuore, affinché Io possa riempirla con la sapienza della Mia conoscenza; liberatela e vuotatevi da ogni pensiero terreno, non tenete legati i vostri pensieri terreni, scioglieteli, lasciateli correre al vento, affinché ognuno di voi possa sentire e dire...
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1987: n.143 del 16.12
IL MAESTRO: Anima di gruppo – Sé interiore e sé esteriore – La campana del richiamo divino arriva a tutti – I chiamati ed i prescelti – Il corpo è un’illusione – L’anima è come un grande diamante – La dualità esiste anche in ogni trapassato.
MAESTRO LUIGI: la Sindone e la Resurrezione – Il grado di impegno per passare da un piano evolutivo all’altro – I nostri comportamenti variano per il libero arbitrio – Chi si arrabbia tanto, non è evoluto – Con i cattivi comportamenti non torniamo indietro evolutivamente, ma ci fermiamo, provando però una sofferenza che è più intensa se esiste un’evoluzione maggiore – I dolori fisici – I rapporti di coppia, anche sessuali – L’ipnosi regressiva e le vite passate – I numeri: uno, tre e sette – Karma, missione, Maestri – Paesi più o meno evoluti.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1987: n.142 del 02.12
IL MAESTRO: noi umani siamo l’esatta copia di Dio e di tutta la Sua creazione – Nel nostro corpo, certe sue parti rappresentano i sette piani evolutivi – Esame delle parti che rappresentano ogni piano – Il punto di riposo del terzo piano evolutivo - I sette piani evolutivi li abbiamo già dentro di noi, occorre soltanto saperli conquistare – In ognuno di noi c’è la vera Vita, la vera unione con Dio.
MAESTRO LUIGI: i chakra – Il settimo raggio – Per evolversi non si può correre – Libero arbitrio e destino – Ogni piano evolutivo ha una sua musica ed una sua vibrazione – Contatti con gli animali non più viventi che ci sono appartenuti – Essere prudenti nel decidere di indossare un saio – La Scultura Kiria attrae per la sua forma e per la sua vibrazione.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1987: n.141 del 18.11
IL MAESTRO: l’Anima di gruppo – Caratteristiche che si devono avere per farne parte – I guaritori – Se non guariamo prima i nostri difetti, non potremo guarire i nostri fratelli – Il Maestro ci perdona gli errori fatti fino a questo momento – Cominci da ora l’Anima di gruppo – Fondamentali regole che ognuno di noi deve sforzarsi di trasformare in concretezza quotidiana [da leggere ed applicare, poiché “…in ognuno di voi è scritto Evoluzione, in ognuno di voi è scritto Luce, in ognuno di voi è scritto Amore.”] – Incitamento a non tradire.
MAESTRO LUIGI: il regalo del perdono che il Maestro ci ha fatto – Come si formò l’Immagine sulla Sindone – Luigi ci sosterrà quando noi vorremo aiutare il prossimo – I guaritori non possono guarire sé stessi – I colori dei piani astrali – Indicazione per l’inizio delle riunioni – L’alternanza di uomo e donna nelle riunioni, come poli positivo e negativo nel significato elettrico – Uomo e donna hanno un tipo di vibrazione diversa – È bene mantenere i soliti posti.
IL BAMBINO: cercare compagnia ed affetto.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1987: n.140 del 04.11
IL MAESTRO: liberarsi della veste terrena – Amare i fratelli – I tre centri dell’universo – La dualità ci attanaglia – Tutto quello che è terreno va lasciato – Il pensiero a Dio è trasformazione divina – Chi completa la sua evoluzione forma Anima di gruppo con Dio – Servire la terra o servire Dio – Essere presenti alle riunioni ed ai riascolti per non togliere energia.
avere l’umiltà di accettare con amore i torti ricevuti – Girare ai limiti della finalità dell’infinito – Cerchiamo di non dormire [il che comprende varie cose] – Debolezza dell’essere umano – Quando possono iniziare a partecipare le persone nuove – Sviluppare l’armonia e l’amore verso gli altri fratelli [altrimenti si ferma l’Anima di gruppo] – I tre centri dell’universo: creazione, essere umano, Dio; l’essere umano è combattuto tra queste due attrazioni – Plenilunio: energie e fenomeni collegati – Incontrare qualche umano che assomiglia ad un nostro caro trapassato. MAESTRO LUIGI:
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1987: n.139 del 21.10
IL MAESTRO: la nostra anima è come un grande elastico e può vagare ovunque – Il Maestro ci conduce con Sé in un viaggio astrale – Ci porta nei giardini dell’Eden, del Paradiso ed in altri luoghi lontani – Viaggiando lasciamo una scia luminosa: è la nostra vibrazione – Al rientro nel corpo siamo rigenerati – Dovunque vorremo andare, dovremo solo desiderarlo e saremo lì con il Maestro – Tutto si può avere perché non esiste tristezza e non esiste il dolore: sono solo un’immaginazione ed un’illusione.
MAESTRO LUIGI: l’orizzontale ed il verticale, l’altezza e la larghezza – Il Maestro ci ha fatto uscire dal nostro piano evolutivo – Questo viaggio ci ha rigenerati di una forma nuova – Ci parla estesamente dell’anima e delle sue possibilità di movimento – L’anima si deve evolvere in sofferenza prigioniera del corpo, ma la notte, ogniqualvolta essa lo desideri si stacca, va a trovare Dio e dialoga con Lui – La trinità dell’anima ed esortazioni alla leggerezza ed al sorriso – I messaggi e la nostra capacità di comprensione – La semplicità dei messaggi può non essere apprezzata da alcuni – Per comprenderli meglio dobbiamo ascoltarli e riascoltarli: la mente si aprirà e comprenderà anche ciò che non ci viene detto.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1987: n.138 del 07.10
IL MAESTRO: la nostra anima, che capta, si espande ed attira a sé tutte le vibrazioni dell’universo, esce da noi e vaga lontano più veloce della luce, e poi rientra – L’anima si ciba di queste sue vertiginose uscite durante le quali va a ritrovare Dio – Sono regolari queste uscite, perché un’anima non potrebbe stare dentro un corpo per tutta la durata della sua esistenza terrena – La sua vibrazione sarebbe tanto forte che il corpo esploderebbe – L’anima attinge nell’universo e poi crea nel corpo umano.
MAESTRO LUIGI: non si può essere coscienti quando l’anima fa i suoi viaggi – L’unità nel gruppo è indispensabile – Alcuni non sentono le responsabilità che tutti abbiamo – Anima di gruppo ed Entità di gruppo – Le Sculture ed i simboli che portano – Come li interpreteremo – La nostra anima esce e vaga anche in base ai nostri pensieri di ogni momento – Dov’è che vaga l’anima – L’anima cerca di salire, ma non può superare il suo piano – L’anima non dovrebbe tornare nel tempo passato – Le nostre due Guide.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1987: n.137 del 23.09
IL MAESTRO: le campane suonate, sono state sentite – L’essere umano giusto, sente il richiamo divino per questa umanità bisognosa di anime elette – Il “Sentiero” dovrà svilupparsi ancora tanto – Non dobbiamo amare il corpo, la vanità, la carriera più dello spirito: chi non è in grado di farlo, si allontani pure – Questo Cenacolo è improntato sullo spirito – Krishna – Isa – Yogananda – Kiria – Fratello Piccolo – Tante altre Proiezioni divine sono oggi sulla terra e dovranno venire ancora: è solo l’inizio di un grande avvenire.
MAESTRO LUIGI: i tradimenti di cui parla il Maestro – Il libero arbitrio può essere anche positivo – Non ribellarsi, ma imparare a sorridere, offrendo a Dio quello a cui si deve rinunciare – L’umiltà ed il morire a sé stessi – Umiltà è rinascere, vivere, rinnovarsi, essere e vivere con Dio – Isa – Preghiera e karma: il nostro e di coloro per cui preghiamo – È già perfetto il karma che ognuno sceglie – Il diavolo: c’è o non c’è? – La tentazione a Gesù nel deserto significa soltanto che dobbiamo vincere ogni tentazione che ci viene – I nomi di due Sculture.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1987: n.136 del 09.09
IL MAESTRO: coloro che hanno meditato, hanno avuto il premio di di­venire più limpidi e più belli – Chi non lo ha fatto, ha sempre la possibilità di iniziare col nuovo ciclo che si apre – Dobbia­mo mettere la nostra mente, il nostro spirito, la nostra anima, al servizio dei fratelli che soffrono – Aprire la ghiandola pineale – Il Maestro ci aiuterà a trovare la via che da molto tempo ci ha tracciata.
MAESTRO LUIGI: cosa di meglio di una campana che suona su di un settimanale che tutti leggono? [è stata pubblicata su “Gente” un’intervista fatta al nostro Mezzo] – Quanto può incidere il libero arbitrio sul karma [importante] – Il dolore che si prova per la sofferenza di tanti esseri – La forza di un’Anima di gruppo come reazione a tanti mali – Soffriamo sorridendo – Accettiamo i vivi come accettiamo i Santi – Suoniamo la nostra campana.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1987: n.135 del 12.07
IL MAESTRO: l’anima è grande quanto un chicco di grano – Pur stando ferma, può espandersi e captare tutto l’universo – Questo piccolo chicco di Luce è nelle braccia del Padre quando trapassa o quan­do medita o quando prega – Il nostro pensiero può essere percepi­to da chi ci guida e da chi ci protegge; quindi, siamo scoperti nelle nostre intenzioni e nel nostro modo di vivere e di essere – Cerchiamo di comportarci bene – Dio ci protegge in ogni istante.
MAESTRO LUIGI: ci benedice e ci saluta.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1987: n.134 del 05.07
IL MAESTRO: considerazioni sull’Anima di gruppo – L’universo ha un’apertura senza limiti nelle sue leggi, nella sua forma, nel suo splendore – Saluto agli ospiti della serata – Non si finisce mai d’imparare – Conoscere noi stessi è la più grande virtù e la più grande forma di sapienza – Conoscere noi stessi equivale a conoscere il segreto della vita – Il libro aperto della reincarnazione – Fare le proprie esperienze senza fretta – Ogni esperienza porta il suo sbaglio, e lo sbaglio porta sapienza ed evoluzione – Non c’è né principio né fine, ma un arrivo che completa – La nostra missione non finirà finché ci saranno fratelli da portare alla Luce – Ogni scintilla va dalla sua scintilla, come ogni goccia si unisce all’altra goccia – Conosciamo noi stessi e poi uniamoci e ritroviamoci.
IL BAMBINO: le vesti lasciate e prese.
MAESTRO LUIGI: a proposito di Camerino.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1987: n.133 del 24.06
IL MAESTRO: il riposo che incomincia, sia veramente tale – Elimi­niamo le frivolezze – Non dimentichiamo la meditazione – Liberia­moci del nostro istinto umano per spaziare nell’infinito – Miglioriamoci per essere di esempio e non di scandalo.
MAESTRO LUIGI: quando un Mezzo trapassa può prestare la sua medianità ad un soggetto di uguale evoluzione: non si può lasciare in sospeso un dono così grande – Può accadere anche nella negatività, ma in maniera diversa – Coscienza e sopravvivenza – Ostie che sanguinano.
IL BAMBINO: note di sofferenza.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1987: n.132 del 10.06
IL MAESTRO: chi non sarà all’altezza di assorbire il nettare che ci viene dato, fuggirà – Il corpo invecchia e l’anima ringiovanisce – Tanti esseri di questa generazione hanno molta evoluzione per la saggezza e l’esperienza di molte vite passate – Non dobbiamo tradire, non dobbiamo perdere fede – Fugga il profano – Ognuno di noi è una piccola sorgente d’amore capace di dissetare anime desiderose di bere insieme a noi – Molte anime attendono la nostra parola, ne hanno necessità, sono in attesa di giungere a noi – Dobbiamo soffrire in silenzio – È giunto il momento in cui ci dobbiamo spogliare della veste che portiamo – Giungerà un altro momento in cui ne indosseremo una nuova, quando in noi avremo amore e bellezza.
UN'ANIMA CHE STA PER NASCERE rivolta a colui che sarà il suo babbo.
MAESTRO LUIGI: pesante è la colpa di chi si allontana; pesante è la colpa di chi svia chi ha sete, dalla sua fontana (l’Insegnamento) – Noè e il diluvio, parziale – La veste nuova ci giungerà alla riapertura del Centro – Al tempo della nascita di Gesù, la stella e la sua scia luminosa non erano altro che Gesù che scendeva sulla terra. Rimase la scia, rimase la Sua Immagine di Luce nel cielo – Gli Etruschi vennero da Atlantide ed ebbero grandi capacità – Come perdonare noi stessi – Quando è che ci siamo perdonati – La confessione della Chiesa – Sulla scultura “La Barca” – Come aprire i nostri chakra – Il valore della S. Messa e della preghiera nostra.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1988: n.131 del 31.05
ASTRA: ancora sul perdono – Il conoscere noi stessi avviene a poco a poco: è come una porta chiusa – Nessuno può dirci di perdonare – Si perdona dopo aver provato il dispiacere per l’errore commesso – Se noi siamo Dio, solo noi possiamo e dobbiamo perdonarci, ma per farlo ci dobbiamo conoscere – La mortificazione è la chiave che apre la porta di noi stessi – Il rimorso – Riconosciuto l’errore non lo dobbiamo ripetere – Se lo ripetiamo il rimorso non era sufficiente – La persona evoluta e l’esempio – Non basta dire… bisogna fare.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1987: n.130 del 27.05
IL MAESTRO: dobbiamo essere figli, non della carne, ma dello spirito – Deve prevalere lo spirito, che non ha spazio, che non è niente ed è “tutto” – Non esiste spazio – Lo spirito può espandersi e rimanere niente – Sono presenti le nostre Guide e tanti trapassati – Per evolversi, il più grande ostacolo è il perdono – Perdonare gli altri e perdonare sé stessi – Nell’universo tutto è onnipresente – Cellule, particelle, atomi, se si odiassero e non si perdonassero, si distruggerebbe l’universo – Per perdonare bisogna conoscere l’amore – I milioni di atomi e cellule che respiriamo, se invece che con animo buono li respiriamo con l’odio e la vendetta dentro di noi, ci distruggiamo – Per essere liberi bisogna perdonare – Per divenire fratelli del Maestro bisogna perdonare.
ZIO FOSCO: ci segue da sempre - E' una prima guida di Neri - Ci ha sempre aiutato.
MAESTRO LUIGI: è commosso per le parole del Maestro – Come il Maestro vede le Guide ed i trapassati presenti – Su Atlantide neanche il popolo lavorava e si doveva istruire – Come erano le città – Come si spostavano corporalmente – Le astronavi viaggiavano ad energia solare – Esploravano altri pianeti sdoppiandosi e girando nell’universo a cercarne di adatti – Perdonare noi stessi – Nessuno ci giudica e ci autocondanniamo nel luogo del riposo – Perdonare noi stessi è tante cose – Soffrendo si acquisisce conoscenza – Dio non giudica nessuno – Luigi, Neri e metà di noi, eravamo Atlantidei – Impariamo di nuovo a meditare – Forza pensiero e meditazione – La mente si realizza – La parola non sarà mai perfetta come lo è il pensiero, quale vibrazione emanata dallo spirito – Le Sculture hanno la loro Entità ben precisa, ma sono legate tutte insieme, sono una unità – L’Atlantideo – Le sette Sculture non vanno mai separate perché sono un’Anima di gruppo – Bella definizione del “Sentiero”.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1987: n.129 del 13.05
IL MAESTRO: il nostro corpo si smaterializza e la nostra anima sale nell’infinito – Entriamo col Maestro nella dimensione OM – Tutto è Luce di colore giallo oro, molto pallido, che ci rigenera – La mente entra poi a far parte della Luce – Siamo stati tutti battezzati nello Spirito Santo – Rientriamo nel nostro corpo facendo il giro dell’universo nel senso OM – Nessuno di noi può tradire – Siamo ora, non più gli apostoli della terra, ma gli apostoli della Luce e della divinità.
MAESTRO LUIGI: ci è stata regalata una veste nuova – Nell’OM tutto diventa coscienza di Luce – Il Buddha della meditazione di Luigi e quello di Atlantide – Come funzionavano le macchine degli Atlantidei – La stagione unica – Non invecchiavano e non si ammalavano – Trasferire su carta tutti i messaggi sugli Atlantidei – Il karma degli Atlantidei – La loro distruzione – Noi siamo i loro discendenti – Triangolo delle Bermuda – C’è una macchina ancora accesa – Scienza e spiritualità, bene e male – Gli Atlantidei, dopo essere rinati, si accorsero che era migliore la via della spiritualità rispetto a quella della scienza – Ricominciarono dall’età della pietra – Gli scienziati vorrebbero creare uomini-scimmia – Chi c’è su Astra.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1987: n.128 del 07.05
ASTRA parla di Atlantide: la forza del pensiero – Le loro astronavi sulla terra – Isola di Pasqua, Perù, Egitto – Macchine del tempo e stagione unica – La Cina ed i costumi atlantidei – Egitto e piramidi rovesciate (cioè doppie) – All’interno sacerdoti, medium, computers – Vi si formava una grande forza cosmica, veniva concentrata e fermava tutto; poi partiva la forza che doveva generare all’esterno – Distruzione di Atlantide con la forza pensiero – Distrutto uno dei dodici punti, si distrusse il collegamento e quindi anche tutti gli altri punti – Sacerdoti, medium, segreti, piramide rovesciata con le sue macchine, tutto sepolto – Col tempo furono perse le abitudini ed il motivo della piramide rovesciata, e vennero costruite non doppie, e non erano più luogo di studio ma solo luogo tombale – Ognuno dei dodici regni tornò nella miseria e nella povertà mentale – La Cina rimase nei suoi costumi – Qualcuno lì, continuò a fare forza pensiero, che però non era più creatrice ma meditatrice – Il vuoto di tempo che ci fu dopo la distruzione – Le piramidi sepolte sotto la sabbia – Gli esseri deboli che ricominciarono dall’età della pietra – L’esplosione della distruzione diede origine ai dinosauri.
IL BAMBINO: il parlare “muto” e da lontano degli Atlantidei – Spostare pietre e costruire col pensiero – Lo Zed, il suo rumore, la sua forza astrale – Sotto il sole risplendente, a piramide aperta, catturava i raggi e l’energia – La distruzione, causata dall’ambizione e dalla superbia – Parole del Bambino a molti dei presenti.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1987: n.127 del 01.05
ASTRA parla di Atlantide: la più grande astronave si posò in Cina che divenne la sede madre – Medium – Il Ching – Tradizioni portate dalla loro dimensione – Principi-sacerdoti – Comandavano terra, sole, atomi, stagioni, energia – Macchine del tempo – Nessuno lavorava più – L’io e l’orgoglio fecero esplodere tutto senza che l’uno potesse sopraffare l’altro – I dodici capoluoghi sulla terra – Con un orologio entravano in contatto con tutti i capoluoghi che avevano – Adoravano Buddha – Più evoluzione scientifica che spirituale – Autodistruzione – La razza continuò in tutte le parti della terra – Il periodo del vuoto: nessuno sa cosa accadde – La dura risalita – Egitto – Segreti di Atlantide nascosti in una piramide sconosciuta – Piano, piano Atlantide è divenuta leggenda.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1987: n.126 del 29.04
IL MAESTRO: il Maestro ci augura di arrivare ad avere sapienza, ve­rità, carità – Ci porta la Sua sapienza, la compagnia, l’equilibrio, l’Amore, e li lascia dentro di noi – Dobbiamo imparare ad ascoltare ciò che scende dall’Alto e che fortifica il nostro spirito – I segreti che esistono dentro di noi – La bellezza dell’ascolto.
MAESTRO LUIGI: le sette Sculture e quelle affini – La Scultura l’Atlantideo rappresenta il gruppo nelle sue varie evoluzioni: spiegazione – Atlantide – I loro computers – La natura programmata e controllata – Energia atomica e mente – Come nasce l’energia – La mente – Atomo, cellula, cellula creativa, particella – I tanti tipi di cellule e la loro purificazione per il riuso – Influenza di Atlantide sull’intelligenza attuale – I cento punti di Atlantide sulla terra – Gli Atlantidei dominavano i terreni da distanza – Come si distrussero – La piramide con i loro segreti – Gli Atlantidei e le loro guide – I medium di allora – L’isola di Pasqua – Tutti i nostri pensieri, le nostre parole, vengono filtrati – I pensieri negativi umani e le catastrofi – La forza pensiero – La mummificazione distrugge l’energia.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1987: n.125 del 26.04
MAESTRO NERI: sentirsi “bravi” o non “bravi” – Secondo la Legge cosmica non saremo giudicati, ma elogiati… – L’importanza del dialogo interiore per conoscersi – Cerchiamo di conoscere la Verità fin da quando siamo in vita: non aspettiamo il trapasso – La grande Luce affiora mentalmente – Uscire dal proprio io interiore – Dialogare con l’anima – L’anima può spaziare – Annullarsi e riconoscere l’aiuto di Dio.
essere strumenti del Signore – Attenzione alla superbia – Diffondere gli Insegnamenti – Non adoriamo i Santi, ma Dio – Il Cenacolo “Il Sentiero” – Non ci dobbiamo perdere perché non saremo mai abbandonati – Procediamo invece sul sentiero dell’amore e della spiritualità a svolgere il nostro compito. IL MAESTRO:
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1987: n.124 del 15.04
IL MAESTRO: corpo, anima, spirito, ascensione – Le cellule abbandonano il corpo al momento che muore e tornano in seno all’universo – L’anima è il guscio dello spirito – Ascensione non si­gnifica salita per trovare Dio, perché tutto è già in Lui – Comu­nione, preghiera, meditazione – La meditazione e la preghiera, sono il vero cibo che nutre, non solo il nostro corpo, ma il nostro spirito.
perdoniamo, come Dio ha perdonato noi – La morte fisica… perché la morte non esiste, ma esiste la Vita – La morte è gioia, è solo per chi nasce, dolore – Aiuti dalle Entità e karma – Ripetere le domande quando non si comprende bene – Chi viene senza essere completamente convinto – Gli Insegnamenti possono essere interpretati in varie maniere – L’ipocrisia fa invecchiare di anima – Strada più larga… ma con prove – Tipi di prove – Se non si superano o se non si riconoscono come prove – La sessualità – Contrasti, perdono, difesa – Accorti come serpenti e semplici come colombe.
SORELLA CARITA': desiderio di compagnia. MAESTRO LUIGI:
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1987: n.123 del 05.04
IL MAESTRO: i giorni più belli e più felici – Siamo uniti fra di noi e con tutte le Entità più care, che ci sono vicine.
MAESTRO LUIGI: Luigi, in vita, desiderava l’unione dei gruppi – Il desiderio dei propri cari trapassati – Pregare per loro – I trapassati desiderano che i loro cari terreni facciano evoluzione – Il soccorso necessita sia ai trapassati che ai viventi, e occorre che se lo diano reciprocamente – La preghiera è l’unico mezzo di perfetta comunicazione fra noi e loro – Le anime che si amano di più, sono quelle gemelle – Tramutiamo la sofferenza in gioia – Senza la sofferenza non si torna a Dio.
IL BAMBINO: tunnel, luogo del riposo, luce.
GUIDA di NORINA: l’energia formatasi durante la riunione servirà ai presenti, ai trapassati che assistono alla riunione ed a tutta l’umanità – Cerchiamo di percepire tale energia e di propagarla all’umanità – Anche l’Entità che parla, indirizza il suo pensiero alle creature più bisognose: a quelle viventi, ma morte, perché non conoscono l’Aldilà, a quelle che non sanno amare, a quelle più sole.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1987: n.122 del 01.04
IL MAESTRO: le menti dei componenti del gruppo si stanno affinan­do – Verrà raggiunto l’equilibrio che occorre avere – Monaci Tibetani che pregano – Un fiore di Luce si forma sopra le loro teste – Cosa indica quel fiore – Miglioriamoci per divenire come loro.
MAESTRO LUIGI: molte anime ci preparano la strada – I monaci del Tibet, come riferimento a Kiria – Vedere i difetti dei fratelli – Sapienza e conoscenza: il libro aperto – Affinità nel gruppo e riequilibrio – Il richiamo dell’anima – Migliorarsi: difficile o impossibile? – Dormire spiritualmente – Divenire Uno con le parole delle Guide – I dubbi e le Sculture – Scoprire il segreto delle Sculture.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1987: n.121 del 29.03
IL BAMBINO: meditare per cercare.
MAESTRO LUIGI: Luigi sente molto la responsabilità di guidarci – I termini scientifici e quelli spirituali, sono due facce della stessa medaglia.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1987: n.120 del 15.03
IL MAESTRO: la creazione cominciò col plenilunio – L’energia durante il plenilunio – È un’ora d’Amore dove tutto si sviluppa e tutto si ricrea – È una festa solamente spirituale – Fratelli nuovi verranno a noi.
non dobbiamo cercare, ma lasciare che gli altri cerchino noi [come Centro] – La Luce è una sola, la Via è una sola – Amore terreno e Amore di Dio: differenza – Il concetto di male e bene è relativo ad ogni livello spirituale.
KIRIA: Kiria vi saluta.
FRATELLO PICCOLO: quanto, come figli, possiamo chiedere al Padre – I gradi di ciò che è più o meno materiale e dello spirituale – Pregando conosceremo la Verità – Ci saluta anche per Yogananda.
IL BAMBINO: il vortice di luci colorate MAESTRO LUIGI:
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1987: n.119 del 04.03
IL MAESTRO: Parabola del sonno e della cecità della creatura divina tanto amata da Dio e posta in cima alla montagna – Sua indifferenza di fronte al dono del tutto – La Luce era lontana per sua colpa – Per troppa sicurezza si era creato il vuoto intorno – Doveva svegliarsi e riconoscere se stesso – L’uomo saggio deve avere sempre gli occhi ben aperti – Ritrovando sé stessi si ritrovano gli altri, la creazione e Dio – Tutto è “Uno”.
MAESTRO LUIGI: Angelo Custode, Entità, Guida spirituale, sono una parte di noi – L’uomo divino e il suo sonno o indifferenza – I nostri comportamenti quotidiani – Consigli ai fratelli del gruppo – Diventare Uno non è difficile – Anime gemelle e dualità – Emozioni, sensi e spiritualità – Esplosioni delle stelle.
IL BAMBINO: il sonno, il risveglio e l'amore.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1987: n.118 del 18.02
IL MAESTRO: Dio, con le cellule dell’universo più pure, forti e sensibili, costruì l’essere umano – La dualità dell’essere umano – Il contatto della creatura con Dio: vibrava verso l’Attrazione divina – La Scintilla: affinché nessuno si perda – Dio ama di più la parte negativa dell’essere umano perché è la più sofferente – Al trapasso ogni cellula torna nel cosmo poiché è indistruttibile – Il contatto con l’universo, il suo richiamo – Intelli­genza e parte positiva della dualità.
MAESTRO LUIGI: sulla nostra dualità – Quando la perderemo – L’intelligenza non è mai negativa, ma lo è l’essere umano – Dualità e animali, stagioni, universo – L’intelligenza avuta da Dio, che è lo Spirito Santo, ci mantiene sempre in contatto con Lui affinché la nostra parte negativa, quella ribellata, non si perda mai – L’intelligenza è di Dio, non nostra – Vincere la nostra negatività – L’intuito – Non teniamo sotterrati i nostri talenti, perché tanti vivono nel buio ed aspettano i nostri messaggi!
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1987: n.117 del 11.02
IL MAESTRO: il Maestro porta la Luce a tutti affinché ognuno acquisti qualche positività – La donna rappresen­ta la creazione di Dio e ne è la cosa migliore, più bella e prediletta al Suo cuore – La donna avrà la parte di creare – Le donne che non partoriscono avranno l’attenzione su tutti i figli della terra, e saranno madri su tutta la creazione – L’uomo dovrà essere di sostegno e di protezione alla donna, ma l’uno servirà l’altro per amore di Dio – Oggi non si conosce più la Rivelazione della creazione – Ancora un poco e poi tutto si sveglierà, tornerà ad amare e brillare come una candela viva – Sia benedetta la donna che è il palpito della vita; sia benedetto l’uomo che è suo compagno.
MAESTRO LUIGI: come nacquero l’invidia ed il sopravvento sulla donna – L’oro, nella meditazione di Luigi – Le responsabilità dell’uomo e della donna – La Luce che ha portato il Maestro.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1987: n.116 del 04.02
IL MAESTRO: il frutto – Frutti buoni e meno buoni – I frutti che potranno germogliare da noi – Dobbiamo essere consapevoli di dover dare frutti nostri… buoni – È giunto il momento di farlo.
MAESTRO LUIGI: la ghiandola pineale: sue funzioni legate alla meditazione, alla preghiera, alle opere buone, all’umiltà – Posizione delle mani in meditazione e tipo di respirazione – Come vincere le emozioni umane – Doppio aspetto dell’io – Insegnare agli altri – Dobbiamo spiritualizzare tutto – I frutti dovrebbero essere il nostro esempio – Collegamento al fiore della montagna – Sono presenti anche le Guide di chi è assente – Preghiera contro la stanchezza fisica – Buona volontà e buona fede – La posizione per meditare – In meditazione puntare con gli occhi al terzo occhio – Ghiandola pineale e kundalini – Funzione della colonna vertebrale – Pregare, amare e perdonare… tutti gli attimi della nostra vita – Il fico seccato da Gesù – Possibile viaggio in oriente di Gesù – Il profumo di canfora – L’Apostolo Giovanni vive sull’Himalaia, come Babaji.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1987: n.115 del 21.01
IL MAESTRO: Parabola del fiore delle vette - Come nasce e come si forma – Cellule che si uniscono per simpatia – Le nostre anime e la Scintilla iniziale – L’anima è come il piccolo fiore della montagna – Con i nostri pensieri dobbiamo formare un richiamo-calamita per i fratelli che fanno parte della nostra anima – Un gruppo spirituale si forma come il fiore delle vette.
KIRIA: Kiria vi saluta.
MAESTRO LUIGI: meditare in posizione a Nord – Proiettare luce a chi soffre tramite il terzo occhio – Pensare di respirare aria divina e dire: “Ecco, io respiro il prana della vita che dà forza e rigenera ogni mia cellula, e rende vita nuova alla mia anima ed al mio corpo” – Come stare in meditazione – Il nostro pensiero intenso verso di loro, può disturbare le Entità – L’intuito – I libri – Carità, umiltà ed amore – Senza la carità non nasce l’amore – La Barca (la Scultura) – Nelle riunioni siamo molti di più di trentatré – Il grappolo della vite ed il gruppo – Le cellule ci sono di milioni di tipi – Ogni particolare della natura è un richiamo a Dio – Simbologia profonda del grano e della vite – Collegamento con la Triade (la Scultura).
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1987: n.114 del 18.01
IL MAESTRO: nella stagione invernale che può sembrare morta, la vite è più che mai viva – I milioni di fili dei suoi tralci si rigenerano e si ricompongono per costruire ancora il frutto – L’uva è un simbolo bello collegato a Gesù – La vite è al servizio dell’umano: gode nel dargli il suo frutto e nell’essergli di esempio – Anche noi siamo come una vite, e dopo un riposo per rigenerarci dovremo dare a tutti il meglio di noi – Meditiamo di più per rigenerare il nostro spirito ed essere pronti a primavera – Respiriamo atomi costruttivi che ci rendano più forti e puri – Incitamento per la preghiera rivolta a tutti – Il Maestro fa con noi un patto d’Amore e ci porge le Sue mani, che tutti andiamo a stringere.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1986: n.113 del 17.12
MAESTRO LUIGI: trovando la chiave giusta troveremo la Luce, ma allo scaturire della nostra anima – Immedesimarsi nell’anima per pulirla – Eliminare le scorie – Il pensiero è stato aggiunto all’anima – Il pensiero dovremmo rivolgerlo su noi stessi per conoscere i segreti dell’anima, che è infinitamente grande – I talenti: l’anima ed i pensieri – L’evoluzione è singola – Il segreto interiore – Apriamo la porta della nostra anima, sviluppiamola, bruciamone le scorie – Trovando la chiave, troveremo la Luce – La nascita di Gesù dentro di noi, dovrebbe essere ad ogni briciolo del nostro respiro – La chiave è la fede.
IL MAESTRO: Lo abbiamo chiamato ed è venuto – Il nostro Sentiero – Si rivolge ad alcuni componenti del gruppo ed augura buone feste a tutti.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1986: n.112 del 26.11
MAESTRO LUIGI: creazione dell’universo e dell’uomo, al quale Dio regalò tutto – Dio non ha mai abbandonato l’uomo – Dalla scimmia non poteva mai nascere l’uomo, perché Dio creò bene tutte le cose – Evoluzione nella natura e nelle bestie – Cibarsi con il respiro – Gli animali dovevano essere non cibo, ma di compagnia all’uomo – Supremazia dell’uomo – Teniamo la mente libera durante i nostri incontri in cui lo spirito ci avvolge, ci benedice e sviluppa le nostre menti – Il Maestro Neri è felice quando lascia il corpo, durante le Rivelazioni, e parla con le sue Guide – Ognuno di noi ha un compito ben preciso, ma ognuno di noi deve fare il proprio compito – Un periodo di riposo per il gruppo – Le zizzanie che possono nascere – La missione che ha il nostro gruppo – Non leggiamo cose diverse dai nostri Insegnamenti – La precisazione di un fratello sulle scimmie – La ricerca antropologica – I tempi di Atlantide e del vuoto dei cinquantamila anni.
SORELLA CARITA': carità, verità, preghiera.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1986: n.111 del 23.11
IL MAESTRO: le nostre scintille riunite formano una grande luce sola – È felice per la nostra presenza e ci vede belli – Il nostro Cenacolo non è fatto di illusione ma di amore – Così uniti, siamo una cosa sola che al Maestro è gradita e prediletta, e che benedice – Molti esseri non hanno trovato l’armonia ed il riposo dell’anima: sono in una ricerca affannosa – Solo placandosi, con la conoscenza che abbiamo vedranno chiaramente ogni segreto dell’Infinito – Il Maestro ci dona le Sue Vibrazioni.
MAESTRO LUIGI: Luigi desiderava molto l’incontro col gruppo presente – Perché i gruppi si possano unire è necessario che si frequentino – Ognuno di essi ha tanto da dividere e tanto da rinnovare – Come parlare alle persone che sono nel dolore e cercano una spiegazione ed una speranza di serenità e tranquillità – Richiesta di aiuto alle Guide per facilitare gli incontri dei gruppi.
IL BAMBINO: un rintocco di campana e il tempo.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1986: n.110 del 16.11
ENTITA' CHE NON SI RIVELA: il luogo del riposo – Esistono vibrazioni e immagini, senza tempo - Ci appare una dimensione sconosciuta – Lì tutto esiste, tutto c’è perché c’è la Vibrazione divina – È un penetrare nell’eterno presente, arrivare ad essere per un attimo, solo mente – Il pensiero si solidifica sfruttando gli atomi e le cellule che trova nel suo percorso – Evoluzione, crescita e caduta di una civiltà: Atlantide – Con la spiritualizzazione c’è la crescita – Con la sicurezza di sé stessi, se si tramuta in presunzione e superbia, si arriva alla ricaduta nell’inganno della materia – Ogni mistero già esiste nella nostra anima – Noi siamo all’inizio: che non ci accada di arrivare alla stessa sorte degli Atlantidei – All’interno del gruppo esiste lo sbaglio quando non si fa ciò che si sa – Non pecca di orgoglio chi comanda con umiltà, sbaglia chi non obbedisce – Ascoltiamo e meditiamo – La verità è dentro di noi, non è all’esterno di noi.
IL BAMBINO: si deve amare, non misurare!
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1986: n.109 del 12.11
IL MAESTRO: la preghiera ci fa ritrovare noi stessi e le nostre origini – La richiesta di tornare sulla terra – La pazienza – La carità – L’amore – Il Padre li ha avuti verso di noi: rendiamoli ora ai fratelli – Con carità e pazienza, dobbiamo servire il nostro fratello.
SORELLA CARITA': chiede carità, un sorriso, una parola ed un po’ di amore… e li lascia anche, suonando il suo campanello mentre si allontana.
KIRIA: rinnoviamoci nella Luce – Siamo come la candela accesa – Se brillassimo tutti insieme ed insieme alla Luce divina, si potrebbe rischiarare l’universo – Siamo anche come un piccolo stagno – Ascoltiamo i richiami con umiltà – Se abbandonassimo l’io sono, potremmo essere il tutto.
anima e spirito – Animali ed anima – La pazienza, il sorriso, l’umiltà, l’amore – L’evoluzione nell’uomo, nella natura, negli animali, nei minerali – Quando l’uomo (non) era una scimmia – L’evoluzione – La limitazione delle nascite e gli aborti – Quando l’anima entra nel corpo – Lasciate che i morti seppelliscano i loro morti – Che evoluzione hanno i nuovi nati – Mente, anima, spirito – Il percorso evolutivo – Scansare le difficoltà – La non memoria dei bambini molto piccoli.
IL BAMBINO: l'ultima ora. MAESTRO LUIGI:
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1986: n.108 del 02.11
KIRIA: la Luce è Luce! La vita è vita! Ma sono quelle dello spirito e dell’anima – Di noi è viva solo la parte che è di colore giallo trasparente – Il parallelo tra Luce e vita, trova in se stesso il completamento del tutto, ma può unirsi e distaccarsi – Solo amando, riformandosi, unendosi, scoprendosi, studiandosi, correggendosi ed amandosi, ognuno trova la verità e dopo nasce la Luce – La meditazione aiuta a conoscere la verità – Dobbiamo scegliere noi la nostra veste – Il linguaggio complesso delle Guide serve da stimolo a noi per pensare e ragionare – Il gruppo dei trentatré deve sempre rimanere tale: chi se ne va, viene rimpiazzato.
IL BAMBINO: la ricerca.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1986: n.107 del 29.10
IL MAESTRO: i nostri incontri sono di riavvicinamento alla natura umana ed alla natura nostra divina che va alla ricerca di Dio – Distacchiamoci dalla natura terrena e saremo più liberi da tante pene – Il colore spirituale della nostra mente – La nostra mente, pensando alle cose spirituali diviene trasparente – Donarsi ai fratelli.
KIRIA: impariamo a perdonare tutto – Preghiamo per il nostro Mezzo – Pensiamo alla Luce che è vita.
MAESTRO LUIGI: quando le scintille entrano in noi il nostro fisico ne beneficia – Chiamare le scintille e risanare i nostri piccoli mali – Arrivare a comunicare con le proprie Guide – Noi possiamo far soffrire o far felice il nostro Mezzo – Le quattro categorie di cellule – Le cellule vengono da quattro punti diversi – Se tre è la perfezione, il quattro si divide – Le piramidi – Le cellule usate e la cellula madre – La cellula madre e l’infinito – Meditare volti verso nord, dove c’è la Fonte – Assorbiamo energia dalla ghiandola pineale – Il magnetismo del polo nord – Il polo nord è la formazione di tutto e la partenza di tutto – Le zone calda e fredda della terra, incontrandosi trovano energia positiva – La capacità di guarire delle cellule con il controllo del respiro – Atlantide e lo yoga – L’incontro delle religioni ad Assisi – Gli anziani con la mente lucida o non lucida.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1986: n.106 del 15.10
IL MAESTRO: Dio dimora dentro di noi e questo indica la Sua grande umiltà – Quanto è grande la nostra umiltà? – Chi di noi è capace di ricambiare uno sgarbo con una carezza? – I tempi lontani in cui ci siamo conosciuti noi ed il nostro Mezzo – Il grande errore di giudicarlo – Dio gioca con noi – Chi non sorride, non sa amare – Niente orgoglio, né superbia né permalosità – Accettare sempre.
KIRIA: l’essere umano è divino – Chi vuole allontanarsi – L’ostacolo dell’orgoglio – La gentilezza, il perdono, il sorriso – “Dio ti benedica” – Il cibo della vera Luce divina – Pensare a Dio.
MAESTRO LUIGI: il sorriso vero – I termini figlio e fratello – Come regolarsi nelle riunioni esterne per non escludere nessuno – Ostacoli per mostrare le Sculture all’esterno – Un libro da scrivere sulle Sculture – Come esorcizzare la paura del dolore – Cosa rappresenta la Scultura Kiria ̶ I discepoli di Kiria nel passato.
KIRIA (di nuovo): tutti voi...
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1986: n.105 del 05.10
KIRIA: le cellule e l’acqua che compongono il nostro corpo – Il prana: atomi e cellule che sostituiscono quelle morte – La cellula usata che esce da noi, si autorigenera se esce da un corpo sano – Se esce da un corpo malato o che non conosce la vita spirituale, non si autorigenera – Esistono però le cellule madri: incorporano le cellule morte e rendono loro la parte di vita che non può morire – Le cellule rigenerate tornano sulla terra per essere di nuovo utili al corpo umano.
ASTRA: nella creazione non ci sono parti vive e parti morte, ma tutto è vita, più materiale o più spirituale – La cellula prana-vita – Orgoglio, forza umana, spirito – Il corpo è visibile perché troppo umano: le cellule che noi incorporiamo sono infatti trasparenti – La pranoterapia rigenera le cellule dell’essere che non è ammalato per karma – La forza pensiero funziona se la malattia non è karmica, però può alleviare il dolore – La malattia è karmica quando non guarisce – Chi è accanto a noi ed ha squilibrio fisico, usufruisce delle nostre cellule, cioè le sottrae – Diluire il dolore agli ammalati karmici – Il cancro può anche derivare da scorrettezze di vita – Il cancro nei bambini è karmico – La funzione della medicina in questi casi – I fiori che nascono in mezzo all’universo – Un karma può essere alleggerito, mai modificato.
IL BAMBINO: i fiori dell'universo.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1986: n.104 del 01.10
IL MAESTRO: le tre vesti, tra umane e spirituali – La veste del corpo umano: l’abito – Vestirsi con semplicità – La seconda veste: il corpo – La terza veste: quella dello spirito – Preghiera e meditazione curano lo spirito – Occuparsi meno del corpo dal lato materiale e di più dal lato spirituale – Solo la Luce rende liberi – Il nulla e il tutto – Il tutto che si desidera, è il nulla della tenebra – La futura liberazione dello spirito dalle vesti e dal nulla, per espandersi nel tutto.
KIRIA: la cellula dell’universo che esiste ma non si vede ad occhio nudo – I due tipi di cellule – Il corpo si confonde nella sua origine terrena, si ammala ed invecchia – La nostra scintilla grida per tornare libera.
MAESTRO LUIGI: la cellula dell’universo – Le tre vesti – La fusione tra cellula materiale e spirito (domanda) – Mente e spirito: la mente non esiste se non esiste lo spirito – I sensi sono necessari per vivere nella materia, ma a volte sono in conflitto con lo spirito – I pensieri disturbanti durante la meditazione – La meditazione è spaziare nello spirito – Chiedere aiuto alle Guide – La contemplazione – Se la memoria può intromettersi – I pensieri non positivi che vengono rifiutati – Il nulla ed il tutto – La purezza dei bambini.
IL BAMBINO: i bambini e i grandi.
MARCO: Marco vi abbraccia...
SORELLA CARITA': Carità con amore.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1986: n.103 del 17.09
IL MAESTRO: rimprovero del Maestro per la mancanza di puntualità all’appuntamento con Lui e per comportamenti non consoni ai Suoi Insegnamenti, che non sono compresi – Non è chiaro il motivo per cui andiamo al Centro – C’è chi si dà importanza e manifesta orgoglio invece che umiltà – C’è chi diserta la mensa imbandita cercando gloria, vanità, bellezza umana e adulazione – Ma Dio può darsi che non aspetti, e vada a cercare nuove anime.
Luigi spiega il rimprovero del Maestro – Il regolamento del Centro – Effetti della cattiveria umana – Le tentazioni di Gesù nel deserto - La medianità nella storia [inizia con Gesù e gli Apostoli] – La Chiesa cambierà mentalità prendendone una vera e viva come era all’origine della vita – Prendere le decisioni tutti insieme, sempre, perché nessuno abbia il dispiacere di sentirsi escluso – I compiti singoli assegnati nel Centro - Il compito del Centro e di tutti noi, nei confronti di coloro che ci aspettano e ci cercano: per questo siamo stati scelti [da rileggere] – Il Dio dell’Antico Testamento – Spiegazione della frase di Gesù: “Chi amerà il padre e la madre più di Me, non è degno di Me” – La vita monastica di clausura – Il rimprovero del Maestro viene compreso tramite la spiegazione della frase di Gesù – La Fonte in cima alla montagna – Inviamo qualche messaggio bello a tutti i gruppi.
MAESTRO LUIGI:
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1986: n.102 del 03.09
IL MAESTRO: inizia il nuovo ciclo; iniziamolo col sorriso rivolto a tutti – Non serve far vedere dall’espressione le nostre angosce, offriamole a Dio e sorridiamo – Possiamo veramente essere un’Anima di gruppo – Dovremo mangiare di meno, perché riescano meglio le nostre meditazioni – La meditazione dà più sapere dei libri: la sapienza viene da Dio.
KIRIA: guida il suo protetto e noi – Batte le mani tre volte perché è con Fratello Piccolo e Yogananda – Iniziamo col sorriso e portiamo la verità.
MAESTRO LUIGI: l’inizio anticipato delle riunioni – I gruppi di insegnamento sul nostro territorio – Il nostro gruppo ed i suoi futuri compiti – Il salario del peccato è la morte dell’anima, cioè il suo rimorso, il tormento per il misfatto compiuto – Le catastrofi e gli squilibri nella natura – Chi fa l’albero cattivo, riceve frutti cattivi – Non esiste il demonio, ma la prova, la tentazione che deriva dalla dualità di ognuno di noi e che va superata – Il gruppo si deve amare nella sua interezza, non solo un piccolo gruppettino: se siamo dieci o venti, deve essere un’anima sola – Impariamo a sorridere – La felicità esiste con Dio, la meditazione, la preghiera, l’amore – Facendo la volontà del Padre, la nostra anima non sarà legata al corpo, ma Sua – Volere un’altra sede ancora – Parabola del contadino e delle pere.
IL BAMBINO: Il piccolo usignolo.
SORELLA CARITA': Fate la carità...
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1986: n.101 del 23.07
IL MAESTRO: l’unione con lo Spirito universale – La piccola scintilla di luce che fu esplosa, si riunisce con le altre per una sola forza di Volontà divina – Il Padre ritrova ognuno di noi; è come l’episodio del figliol prodigo: miracolo più grande non esiste, di quello del Padre che ritrovando il figlio lo immedesima a Sé – Dio è nostro Padre e l’unione sarà eterna – Il Padre Lo ritroviamo vivo nella nostra presenza e Lui ci adora – Sarà una comunione di spirito incessante.
KIRIA: è gioioso per essere stato insieme a noi nell’unione con lo Spirito universale – C’è una vibrazione di colori che non si consumano, ma si moltiplicano – Ne è derivata una forza che ci rende liberi e vibranti – Lui ci ama e non aveva mai avuto un momento tanto bello: ringrazia Dio per questo – Ci chiede di amare e di non tradire – Facciamo tutti parte di lui.
ENTITA' CHE NON SI SVELA: noi la conosciamo e l’amiamo – Ci donerà qualcosa di sé – Non abbiamo deluso Chi ci ha chiamato – Nella nostra ricerca in questo Sentiero che è riflessione, troveremo la ragione ed il nostro io interiore – L’Entità è venuta in umiltà, e ci guarda con amore.
MAESTRO LUIGI: Parabola della madre e del figlio – Parla di noi e di Dio che non ci dice mai di avere avuto poco – In sintesi: il donare è in silenzio, se deve avere un valore. Il donare e rinfacciare fa perdere il valore al dono. Bisogna dare, dare continuamente, in silenzio, senza essere avari e mai far pesare che abbiamo dato – Quello che dovrà pesare è che nessuno dovrà sapere la nostra generosità, e la gioia interiore sarà la nostra ricompensa – Se il numero sette può essere negativo – Chi lavora per il Centro sarà aiutato e benedetto – Nessuno nel Centro deve essere forzato a non andarsene o a venire, e né giudicato.
SORELLA CARITA': un saluto.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1986: n.100 del 25.06
IL MAESTRO: gli esseri umani che si comportano come ciechi, sordi, muti – I contatti con la dimensione astrale tramite le riunioni nel Cenacolo – Le utilità della meditazione – Le anime gemelle, la scissione iniziale, il percorso successivo dell’umanità – Il Paradiso terrestre – Il pianeta Atlantide, parallelo a Venere – Gli Atlantidei sulla terra e la dislocazione delle loro basi – I punti di atterraggio terreni per le astronavi di Atlantide – Il periodo duro per la terra – Vita e caratteristiche degli Atlantidei – Le piramidi e la loro potenzialità – Inizio della fase evolutiva per gli umani, grazie alla sofferenza – I segreti di Atlantide – Il triangolo delle Bermuda – L’anima costruisce a suo piacimento il proprio corpo – Dimentichiamo i piaceri della terra e volgiamoci solo allo spirito.
MAESTRO LUIGI: Luigi è contento di poter dialogare con dei fratelli venuti da Perugia – La meditazione – Karma ed accettazione – La vita astrale – La Guida – La dualità – Evoluzione nostra e delle Guide – Il dolore – I sette karma – Dopo il trapasso – Costruzione del corpo – Rigenerazione delle cellule per usarle ancora in nuovi corpi – Il suicidio – Perdonare settanta volte sette – Resurrezione, reincarnazione, purgatorio, inferno – Elia e Giovanni Battista – Meglio meditare che leggere – Sant’Agostino – Paura del morire – La cremazione – Il momento storico difficile per la terra.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1986: n.99 del 21.06
IL MAESTRO: ci ritroviamo col Maestro in una fusione delle voci e delle anime – Comunione spirituale – Spegnere il fuoco e la luce dell’invidia e di altre storture terrene – Senza l’aiuto del Maestro è impossibile fare passi avanti: è inutile avere la forza senza la Guida – La parola non serve senza l’esempio – Guai al fiore che si sporca e dà il profumo in posti inquinati – L’anima nostra è come un chicco di senape che ha avuto la sua crescita, ma va saputo comprendere, gustare – La manna della sapienza che riceviamo – L’appuntamento col Maestro è sempre presente – Brilla la luce del terzo occhio – Non sciupiamo il tempo in pensieri inutili e presunzioni – Siamo dei messaggeri: il compito è vasto ed impegnativo – I talenti e l’uso che ne faremo – Il patto col Maestro e l’unione delle nostre mani con le Sue – Egli soffrirà con noi e ci sarà vicino fino a che non saremo tutti con Lui: è in attesa del nostro ritorno – Non Lo tradiamo.
MAESTRO LUIGI: Luigi vi saluta.
IL BAMBINO: si addolora l'anima mia.
MICHELA o SORELLA CARITA': è la prima volta che si presenta e ci narra la sua vita, la sua morte, il suo periodo nel luogo del riposo – La grande sofferenza che provava quando rivedeva gli errori della sua vita – Quando piangeva veniva confortata – Stava meglio quando vedeva il bene che aveva fatto – La sua paura di quando, dopo il trapasso, dovette lasciare il corpo – Nessuno la giudicava, ma veniva invece consolata.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1986: n.98 del 15.06
IL MAESTRO:il Maestro è in mezzo a noi ogni volta che ci riuniamo – Desideriamo fare evoluzione per ritrovare la nostra origine divina – La nostra anima brilla e si ricongiunge alla Luce di Dio – Siamo uniti fra di noi e con l’Alto – Abbiamo sentito il richiamo della Luce divina e la nostalgia per dove eravamo.
MAESTRO LUIGI : ci dice che siamo belli – Ricerchiamo sempre un qualcosa, ma troveremo solo ciò che possiamo percepire secondo la nostra evoluzione, secondo il nostro piano astrale – Siamo tutti una cosa sola – Salendo di piano in piano troveremo nuove risposte e nuova vita, nuovo amore e la nostra origine – Con l’evoluzione spariranno barriere ed ostacoli.
IL BAMBINO: restare nella via del Signore.
GUIDA di NORINA: la Verità è Una, seppur con sfaccettature diverse – Esortazione a continuare in questo cammino per aiutare l’umanità – Eliminiamo in noi sentimenti di antipatia e di disuguaglianza, perché tutti figli dello stesso Padre al Quale torneremo – Stendiamo la mano a tutti gli esseri – Le esperienze – La saggezza – Ritroveremo la completezza attraverso le sofferenze – Anche i più cattivi, hanno dei lati buoni – Dio è sempre con noi – Dobbiamo avere la certezza di non esser soli: siamo tutti legati da un filo di armonia d’amore – Dentro di noi avremo sempre la Luce.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1986: n.97 del 04.06
IL MAESTRO: nuove anime si sono aggiunte al Cenacolo aumentando la sua energia – Vincere le emozioni, causa di malattie, perché il nostro corpo non è fatto di terra, ma da palpabili forme di vita che gli danno una grossa sensibilità – In meditazione, dimentichiamo il corpo per considerare solo l’anima – Tutto ciò che è terreno, è inutile per evolversi – Ogni nostro pensiero è pura energia – Al di là della morte, oltre la vita, c’è la Vita: tutto si rinnova e nulla muore – Benediciamo chiunque.
KIRIA:saluta tutti ed il suo protetto – Le opere buone devono essere spontanee – Vede belle le nostre anime – Nel Centro troviamo l’acqua della Luce che non ci disseta mai, perché diviene sempre più buona – Quando non avremo più bisogno dell’acqua della Luce, non avremo neanche più bisogno di vivere sulla terra.
MAESTRO LUIGI: ncora sul trentatré, numero magico e non facilmente comprensibile: ci vorrebbero molte vite – I trentatré anni di Gesù – I tre componenti del corpo nostro e di quello di Gesù – Come vincere le emozioni – Ogni particella creata da Dio è costruita con la stessa materia, la Sua – Dio creò con un pensiero unico che comprese tutto, e il Tutto fa quindi parte di Uno – La Bibbia e la creazione in sette giorni – Dio voleva che un giorno fosse santificato a Lui – L’uomo fa parte di Dio, ma non potrà mai solidificare il pensiero: è per questa superbia che siamo sulla terra – Nei contatti con altri gruppi dobbiamo evitare discussioni su pensieri differenti – La paura.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1986: n.96 del 21.05
IL MAESTRO: impariamo a concentrarci sulla spina dorsale per assorbire la vibrazione che c’è sopra di noi: ci sarà di aiuto spirituale, morale e materiale – La spina dorsale è uno dei primi elementi sacri del nostro corpo – Comparazione fra terzo occhio e spina dorsale – La spina dorsale è a diretto contatto con l’anima, e quindi, con la Parola divina.
MAESTRO LUIGI: Yogananda, Kiria e Fratello Piccolo sono la stessa vibrazione – Tutto ciò che è sulla terra e nell’universo è costituito dagli stessi elementi perché creato dalla stessa Volontà – L’esempio del fiume – Il trentatré e le trentatré scintille – Nel segreto della creazione tutto è trentatré – La creazione e l’espansione dell’universo – Se ci rinnoviamo comprendiamo e percepiamo di più i segreti della creazione – Dobbiamo scegliere tra i libri, e le Rivelazioni che abbiamo nel Centro – Chi non è convinto non venga – La particolare vibrazione che ebbe la voce del Mezzo nella riunione precedente – Se c’è qualcosa su cui discutere va messa a conoscenza di tutto il Gruppo, prima di farlo.
IL BAMBINO: fare la propria scelta.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1986: n.95 del 07.05
IL MAESTRO: le anime più pure vanno ad incontrare il Maestro e si immedesimano in Lui per ritrovare sé stesse – L’uomo saggio, l’uomo giusto, l’uomo buono, l’uomo cattivo – La Soglia invisibile (cfr. il 26-11-1982) – Dobbiamo migliorare, ma ignorare di averlo fatto – Non fingiamo di essere migliori di quanto siamo – Essere umili ed occuparsi delle condizioni in cui ognuno di noi è – Amare ed aiutare i fratelli che soffrono.
KIRIA: fratello Piccolo ha oltrepassato la Soglia e si è immedesimato con Kiria ed Yogananda – Basterà pensare ad uno di loro per ritrovarli tutti – Alcune beatitudini.
MAESTRO LUIGI: ci parla di Fratello Piccolo, Kiria, Yogananda e della grande vibrazione esistente questa sera – Luigi ci descrive un mondo perfetto astrale – Incitamenti di comportamento – I colori della dimensione vista da Luigi – La luminosità che il Maestro ha lasciato – Le commozioni che a volte proviamo – Le nubi cosmiche protettive e riparatrici per la terra – Gli squilibri della terra provocati dall’uomo – Le esplosioni atomiche e la radioattività – L’energia atomica potrebbe essere usata in positivo – Si potrebbe riavere un Paradiso terrestre? Chissà invece che non sia necessario un altro pianeta.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1986: n.94 del 23.04
IL MAESTRO: noi siamo presenti per una grande missione che deve ancora incominciare – In questo percorso saremo protetti, guidati, coccolati, ma anche rimproverati – Ci è stato dato molto e molto ci sarà chiesto – La nostra missione è anche astrale – Se ne saremo degni (uniti, divenendo Uno) avremo ogni Rivelazione – La scelta di noi non è stata fatta per pura simpatia – Dobbiamo meditare, essere composti, contenuti nel parlare, amarci e non odiare.
MAESTRO LUIGI e UNA ENTITA' CHE NON SI RIVELA: l’Entità che parla ci conosceva ed è felice di averci ritrovato – L’incredulità non fa parte di questa Cerchia – Consiglia di non fare ricerche sui libri: nascerebbero delle confusioni nelle menti – I Gruppi di trentatré anime – Dalle trentatré anime alle novantanove – Novantanove anime formano un maestro – La dieta vegetariana aiuta nella meditazione – Il vizio del fumo ed altri vizi – Senza la volontà non si vince – Il desiderio di isolarsi – Le guerre nel mondo e le possibili conseguenze.
IL BAMBINO: la dimora tra le stelle.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1986: n.93 del 19.04
IL MAESTRO: in questo momento tutti ci incontriamo e ci fondiamo col Maestro, come all’inizio della creazione – Un giorno saremo di nuovo come allora – Preoccupiamoci meno della bellezza del nostro corpo, ché dovrà scomparire – Le reincarnazioni – Quando vorremo, ritroveremo il luogo da cui siamo partiti – Queste riunioni sono belle anche perché ci scambiamo le nostre energie e ritroviamo noi stessi.
MAESTRO LUIGI: la luce unica che è nata dalla fusione di tutti noi – Per un attimo siamo stati spiritualmente uniti – Le scintille favillari si riformarono tramite le reincarnazioni; l’arrivo ad una uguale evoluzione dei loro frammenti – L’esplosione iniziale ed il percorso a ritroso – La terra – Il nostro calvario su di essa – I sette piani evolutivi – Il grado di intelligenza diverso negli umani – Gesù Cristo ed il Suo sacrificio – La Scultura “La Dea Basti” – La terra, chiamata Paradiso terrestre, altri pianeti, gli Atlantidei – Gli Atlantidei, che nella ribellione iniziale furono i più negativi, vennero scagliati su altri pianeti; i meno negativi furono mandati nel Paradiso terrestre.
IL BAMBINO: la mia dimora.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1986: n.92 del 09.04
IL MAESTRO: l’attesa, la solitudine e l’impazienza – Il Maestro è paziente e viene con Amore e per Amore – Una sorella Lo tradisce – Non si deve giudicare – Un’anima evoluta è fusa nell’universo, ne diventa parte e si sente sola con l’universo, perché ha già tutto racchiuso in sé: è sola, ma con tutti ed in tutto – Nessuno è solo, basta meditare e trovare l’universo – Chi si sente solo è chiuso in sé.
MAESTRO LUIGI: noi siamo come delle coppe più o meno grandi in evoluzione – Con la meditazione si può ingrandire la nostra coppa – La mancanza di fede, l’indifferenza e l’incredulità tengono invece chiusa la coppa – Col tempo comprenderemo di più – Chi non crede, farebbe meglio a non frequentare – Ognuno di noi ha un suo sigillo particolare ed è stato segnato da Dio – Tutto è astrale – Nelle sere di plenilunio ci sono sulla terra maggiori energie – Quando noi pensiamo alle Entità, loro ci sentono – Esse accorrono quando ci sono disastri o incidenti e riprendono anche un corpo – Come si creano delle immagini nella nostra mente, quando ci concentriamo – I pensieri di guarigione – Yogananda, Kiria ed altre Guide – Una grande Entità è la sintesi di più Entità – Impariamo a riconoscere i Maestri dalle loro parole – Lungo discorso sui gruppi di trentatré anime – Noi dobbiamo essere i primi trentatré – Si riesce con la volontà – Nuovi gruppi di trentatré sono in attesa che noi ci formiamo, per dopo nascere loro – Tutta l’umanità è divisa in gruppi di trentatré – Il nostro compito finirà quando si saranno formati tre gruppi di trentatré.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1986: n.91 del 26.03
IL MAESTRO: importanza dell’OM – L’OM è come il rintocco di una campana che suona a festa, chiama Dio e risveglia le anime assopite – Anche le anime delle più basse sfere sentono quel richiamo – Gira a spirale nell’universo, fa del bene – È importante che giri anche nel campo magnetico terreno – Risvegliamoci tramite l’OM – Il pensiero terreno a volte si trasforma in un’arma contro di noi – L’OM ci ritorna con quello che abbiamo in noi quando lo si fa: o bene o male – Gli apostoli – Il Maestro non ci lascerà mai – I fedeli di Gesù erano trentatré – I gruppi di trentatré anime che si rinnovano in continuazione – L’invocazione di: Luce, Amore, Proposito.
KIRIA: esorta alla accettazione e a benedire chi ci odia e non ci comprende.
GASPERO: in vita esorcizzava e poteva parlare con Gesù – Ci benedice e promette che esorcizzerà i nostri giorni.
FRATELLO PICCOLO: are sempre l’OM prima di ogni trance del Mezzo – L’OM è un richiamo fatto a Dio e la sua vibrazione gira a spirale – Il comportamento da avere tra di noi quando qualcuno sbaglia – I trentatré – Come agiva Gesù con chi non era pronto – Per arrivare a capire, il seme è in ognuno di noi – A quando risale l’origine dell’OM – L’universo era tutto un OM!
MAESTRO LUIGI: cosa rappresenta la Scultura la Barca – L’Entità che fa scolpire Neri – L’energia che scaturisce intorno quando egli scolpisce.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1986: n.90 del 15.03
IL MAESTRO: nell’eterno ed infinito spazio tutto è rinnovato e ricreato da un’esplosione di Luce in un ciclo senza fine – Lì tutto è vita, colore, luce, profumi – Il correre via nell’universo – Il creare quello che il desiderio detta – La Luce ed il profumo risvegliano le anime sottostanti più assopite – Noi, se ci stacchiamo dal corpo, brilliamo come piccole comete e possiamo essere parte dell’universo puro – La vita terrena acquista valore aiutando ed assistendo gli altri – Se ci uniamo al pensiero di Dio ed all’OM ci sentiamo ringiovaniti, rinnovati, ricreati, amanti della Luce e dell’origine della nostra esistenza – In questi momenti il Maestro è commosso perché siamo parte essenziale Sua e del Padre, e fa da intermediario tra noi e Lui – La nostra scintilla diviene più brillante: tante piccole luci, una Luce sola!
IL BAMBINO: ritrovare la via.
MAESTRO LUIGI: Luigi è presente con gioia e commozione – Saluta, ringrazia e dice di avere visto Roberto al di sopra di sé – Roberto, in questa dimora, c’è ora e sempre.
ENTITA' CHE NON SI RIVELA: l’Entità è stata attratta da una sorgente di vita e di Luce, da una forza magnetica e da colori smaglianti – Prova gioia per la nostra vicinanza, come se ritrovasse un’esistenza pura alla quale si affianca.
FRATELLO PICCOLO: Fratello Piccolo è onorato di essere presente – Molte anime vorrebbero entrare ma non è possibile – Il perdono è dentro di noi – Parla alla padrona di casa ed elogia Roberto che ormai è universo intero – Cosa è veramente vivere – Molti Maestri presenti, ci accarezzano.
IL BAMBINO: più felice senza corpo.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1986: n.89 del 12.03
IL MAESTRO: dobbiamo essere uniti come la Fiamma divina, come tutte le Sue Scintille e la Sua Intelligenza – La nostra esistenza è illusione – Ascoltiamo il richiamo interiore e lasciamo andare il corpo: ci sentiremo più divini, più vivi, più veri – Anche il dolore, creato dai nostri pensieri malvagi, è illusione, ma ci serve per trovare responsabilità evolutiva.
MAESTRO LUIGI: cosa è la Luce; la candela, la lampada, il sole, l’energia cosmica, Dio – Ognuno di noi dà la propria luce bruciando quello che ha – Non esistono il tempo, la misura, niente – Dio creò tutto senza tempo: fu un battito che non ebbe tempo – L’illusione esiste per darci sofferenza, e non sarà mai provata – Resurrezione di Gesù: quando avvenne – Il mondo è un’idea solidificata di Dio – Andando stanchi al Centro, dopo ci sentiamo bene – Se non andiamo manca il nostro anello di energia – La piramide e la tomba di Tutankhamon: chi la violò trovò la morte – Nelle piramidi chiuse si crea un’energia distruttrice.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1986: n.88 del 26.02
IL MAESTRO: la meditazione – Unione e comunione col Padre: è una Luce immensa che ci avvolge e ci rende uniti – Perché la comunione sia vera deve disintegrarsi la materia e rimanere solo lo spirito – Divenire vivi, veri ed eterni – Conoscere la verità – L’unione col Padre rende liberi – Tutto questo dovrebbe accadere nelle nostre serate.
DALI: cos’è l’uomo – Il corpo è un’illusione o una custodia per la gemma preziosa che è lo spirito – Liberarsi dai vincoli terreni, dai desideri umani che ci rendono prigionieri della terra – Essere nel Centro è già una conquista – Se lo vorremo e lo meriteremo, Dali ci aiuterà.
MAESTRO LUIGI: il corpo è come un vestito – Luigi cammina davanti a noi con la sua lucerna, ma dobbiamo camminare col suo stesso passo o rimarremo indietro, al buio – I tre mondi abitati e quello inattivo – Le anime che sono nel mondo inattivo: è Saturno, ed il suo anello è formato da anime che vagano continuamente, le Monadi – Le anime, da alcuni pianeti si possono spostare ma non da altri – Il pianeta ancora più lontano, dove le anime vengono disintegrate, rimpastate e riformate – La venuta sulla terra – Il libero arbitrio – Il luogo del riposo – La vita astrale – Il karma – Dio non ci giudica e ci aspetta con amore – L’arrivo su Astra – Il serbatoio cosmico – La fusione in Dio – Il karma interrotto o mancato – Ancora sulla funzione di ogni mondo e pianeta anche per l’equilibrio dell’universo – La terra, le sue caratteristiche e quali simboli trovare nel suo funzionamento – Le manipolazioni genetiche che l’uomo può fare – L’anima può costruire col pensiero tutto ciò che vuole – Nell’astrale non esistono misure e calcoli – Nel mare ci sono tutte le sostanze che ha l’uomo.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1986: n.87 del 12.02
IL MAESTRO: la Luce è sorgente di vita e la creazione di tutto ciò che ci circonda – Tutto fa parte di una creazione esterna, anche l’inganno, anche l’illusione e tutto quello che ci può trarre nella disarmonia – Indicazioni sul cosa fare perché questo non accada – L’evoluzione inizia dall’interno della nostra anima, dalla scintilla – La Luce è Una e brilla di scintille – Altre bellezze della Luce – Belli saremo dopo aver acquistato la nuova forma – Cercando la Luce il corpo non invecchierà, perché ciò che Dio ha dato non invecchia – Come trovare noi stessi – Gettiamo via l’ombra di colpa che abbiamo dentro di noi.
DALI: è felice di essere con noi – Troviamo il mistero che ci circonda e che però è dentro di noi – Alleggeriamoci di tante cose inutili – Dobbiamo divulgare a chi non ha ricevuto la Parola che è stata data a noi – Oggi [giorno delle Ceneri] siamo battezzati con lo Spirito Santo e troveremo una vita nuova, un miglioramento ed una gioia interiore nuova – Dobbiamo cercare le forze superiori e la creazione, e le conosceremo.
MARCO: Marco ci saluta e dice cosa fa nell’astrale: aiuta questo mondo pieno di disperazione – Il gruppo deve lavorare di più – Il tono di voce differente del Maestro – Marco dona a tutti la sua energia – I contatti del gruppo all’esterno.
MAESTRO LUIGI: la confessione in Chiesa – Il valore della comunione e modi vari per realizzarla – La vera comunione di ognuno di noi va fatta al Padre, al Figlio ed allo Spirito Santo – Dopo ci servirà aiuto per poter donare all’altro quello che abbiamo in spirito – Prendere l’ostia è solo una cosa esteriore – La prima comunione dei bambini – Anche stare insieme è preghiera – La bellezza della serata attuale che potrà continuare anche in quelle a venire: la nostra anima si sprigiona e si rinnova – Alcune indicazioni.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1986: n.86 del 29.01
IL MAESTRO: il Maestro temeva che qualcuno di noi mancasse – Non dobbiamo essere noi a cercare gli altri, ma fare in modo da essere cercati – Chi sente il desiderio di venire al Centro resterà più a lungo – Come in tre è composto Dio, ugualmente lo siamo noi; ma siamo il rovescio, la dualità delle tre fasi divine – Lo Spirito Santo ci circonda e ci tiene stretti a Sé, ma lasciandoci la libertà – In noi c’è ancora imperfezione evolutiva – Il libero arbitrio non è solamente bene, ma anche male – Abbiamo sentito il richiamo di Dio – La Luce ora ci circonda – Potremo anche tradire – Dobbiamo realizzare fra noi un’unione più perfetta – Dovremmo ritrovarci anche di domenica per parlare e meditare – Il nostro cibo non dovrebbe essere molto – In quelle domeniche il nostro corpo non invecchierà perché entreremo con la mente nel parallelo della Dimensione vera, distaccandoci dalla materia – Dobbiamo dare non ciò che è umano, ma qualcosa di divino – Le prove terrene e dopo il premio.
MAESTRO LUIGI: riflessioni intorno all’umiltà – Unione nel gruppo e meditazione – Le differenze che esistono fra di noi – Stare di più insieme – I difetti altrui non vanno toccati – L’invio di pensieri a persone ammalate – Il riascolto dei nastri è molto importante – Le priorità nel dare aiuto – I satelliti di Urano e la sua forza di attrazione – Il mondo delle anime sorde e mute – Il pianeta dove vengono rinnovate – L’intreccio tra mondo fisico ed astrale: siamo circondati dallo Spirito Santo – I vari mondi servono per l’equilibrio dell’universo – Le Entità disincarnate comunicano fra sé con il pensiero – Yogananda ed il simbolo della croce – La potenza della croce come simbolo – Mentre la croce è un manufatto terreno, nell’astrale il suo simbolo è Luce – Una foto di Gesù formatasi per vibrazione come la Sindone – Una voce che si è materializzata.
IL BAMBINO: ad un fratello presente.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1986: n.85 del 15.01
IL MAESTRO:l’umiltà è la forza più grande per unire – I nostri incontri sono voluti dall’Altissimo – Chi sono i Santi – La sofferenza ed il camminare verso la Luce ci rendono liberi ed anche Santi.
LA MADONNA:è Madre universale – Ci ama come ha amato Suo Figlio – L’umiltà – Preghiamo.
MAESTRO LUIGI:il significato del biancospino – Il pianto di Gesù quando morì Lazzaro – Vite con le anime gemelle – Luigi spiega sul Buddha, sulla luce e sui colori del suo messaggio terreno – Uscendo dal nostro essere, dal nostro io, con il trapasso troviamo la luce – Facilitazioni che arreca l’umiltà – Come studiare le Sculture – Le razze evolutive – I sette raggi – Non esiste razza nel campo astrale – Quanto si affinano i nostri canali ricettivi – Quando ci reincarniamo ripartiamo da dove eravamo rimasti nella vita precedente – Il colore più importante è il bianco trasparente – Le Guide soffrono per i nostri sbagli – Preghiamo per scongiurare al momento una possibile guerra – Quando Cristo tornerà sulla terra – I Maestri e Gesù – Il diluvio universale – Cosa significa “Cristo” – Dio è Unico, è Unito – La creazione non si fermerà mai e l’universo sarà un intero Paradiso terrestre come all’inizio – Corpo materiale, astrale, mentale – I Maestri Scintille divine ed i Maestri di Astra – Consigli di Luigi sul come essere umili.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1985: n.84 del 27.12
IL MAESTRO: chiarimento circa le riunioni del plenilunio – Nel giorno del Signore, il plenilunio, aumentano tutte le forze dell’universo – Le Entità si avvicinano maggiormente alla terra portando la loro forza, che è più possente – Chi cerca la Parola deve essere fatto venire anche se è un fratello nuovo – Senza la forza delle Guide non giungiamo a nessun traguardo – Il carbone incendiato – Tanti carboni formerebbero una grande fiamma – Siamo pronti noi per ardere e per trasformarci? – Saper scegliere tra il bene ed il male – La scelta e la divisione dei chicchi buoni da quelli meno buoni – Non si può seminare tutto insieme, anche se la gramigna nascerà lo stesso – Siamo guardati e dobbiamo essere di esempio agli altri.
LUIGI: il plasma vitale: energia pura, fili trasparenti e dorati dell’universo – L’energia della mente, così veloce, più veloce del suono, più veloce del lampo, più veloce di tutto! – Il pensiero non è astratto – La formazione del pensiero – Il serbatoio cosmico – Cosa accade quando abbiamo dei vuoti di memoria – Saper distinguere il bene dal male – La gramigna – Nei giorni di plenilunio le forze positive stringono di più la terra come un anello: è un dono per tutti coloro che cercano la verità – Le azioni negative si pagano subito – Le luci che pulsano sono un premio – Riunirsi per il plenilunio è un dovere – La terra esisterà anche dopo che tutti saremo tornati a Dio.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1985: n.83 del 11.12
IL MAESTRO: necessità di vivere l’armonia durante le riunioni – Il Mezzo quando non c’è armonia ne risente e va protetto – Bisogna parlare dei messaggi e distribuirli – Il magnetismo terrestre – La posizione verticale dell’uomo è in devozione a Dio, per adorare Dio essendone figlio – Il pensiero non è astratto – La mente è una parte dell’anima, vaga nell’infinito e può raggiungere Dio – Il serbatoio cosmico: tutto si scioglierà quando arriveremo a Dio – Forza e divinità del pensiero: come si forma ed agisce, come rimane – Le cellule trasparenti che formano il pensiero – La mente non è nel piano terreno ma in quello astrale divino – Divulghiamo la Parola – Forza della nostra parola.
LUIGI: il magnetismo, cosa è e da dove proviene – La posizione eretta – L’energia che riceviamo si forma e si ferma in maggior parte nella testa e funziona da filtro – Il respiro ed il ricambio delle nostre cellule – La circolazione del sangue – La serpe e cosa simboleggia – Il centro della terra: come è e cosa c’è – La terra è una calamita – L’equilibrio della terra – Perché la luna è un pianeta morto – Il sole – I pianeti intorno a noi: loro funzione – Inquinamento terreno – L’uomo distrugge la terra: e lo sa fare bene – Esseri terreni: se sentono il magnetismo tra anime pronte alla fusione e quando questa può avvenire – Due frasi del Padre Nostro – Effetto di un campo magnetico esterno per curare le persone – L’OM è presente nei nastri incisi.
IL BAMBINO: sfogliare le margherite.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1985: n.82 del 27.11
IL MAESTRO: ci sono persone nuove – È sera di plenilunio – C’è desiderio di conoscere, di sapere, di avere energia per continuare nella vita – Il Maestro parla dell’OM ed insegna come farlo – Il terzo occhio… è l’anima! – La spirale del kundalini, la spina dorsale, la ghiandola pineale – C’è bisogno di anime pure – Esseri disincarnati e perfetti, nei giorni di plenilunio circondano il Centro e si fermano a portare energia alle nostre anime ed alle nostre menti – Cerchiamo di assorbire questa Vibrazione cosmica.
IL BAMBINO: o mente sovrana.
FRATELLO PICCOLO: ci saluta con commozione – Qualsiasi Entità si presenti ha la stessa vibrazione e nulla cambia – Non dobbiamo giudicare ma amare – Lasciamo i pettegolezzi e cerchiamo di essere uniti – Non disperdiamo le nostre forze – Il chiacchiericcio falsa anche la nostra meditazione.
DANILO: si ferma a salutare prima di andare nel luogo del riposo – Chiede perdono a tutti e perdona tutti – Descrive i momenti del suo trapasso – Prima di andarsene vuole risentire il calore della mano di tutti.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1985: n.81 del 20.11
IL MAESTRO: gli incontri col Maestro ci danno forza – Le nostre cellule vengono ricaricate, rinforzate o sostituite – È un premio per ritrovare la forza e l’armonia necessarie a continuare la lotta in questa vita terrena – Ad ogni presenza nel Centro saremo rinnovati e rinforzati, non solamente nel corpo ma anche nella mente, che si deve sviluppare per comprendere di più la meravigliosità della potenza e delle parole che ci vengono date.
LUIGI: la terra, ex Paradiso terrestre e l’equilibrio che aveva – La vita lì era contemplazione – I cambiamenti che ora abbiamo – I mondi di allora erano legati a catena d’amore – Le conseguenze della superbia – Prima l’uomo divino era solo forma spirituale, dopo divenne forma umana – Pianeti Alfa, Astra e Beta – Il legame tra i mondi di allora e loro bellezza – Quei mondi erano solo Vibrazioni lucenti e trasparenti – Nella creazione tutto era vibrazione trasparente fatta per il godimento dello spirito – Divenire messaggeri di Luce – La cometa di Halley – La sciagura della Colombia legata alla cattiveria umana, e varie spiegazioni – La causa delle malattie – All’epoca del Paradiso terrestre non c’erano solo Adamo ed Eva ma tutti noi: nuova spiegazione sull’atto di superbia – Come riuscimmo, pur essendo Luce, a commettere il peccato – L’aiuto che viene dato ai tanti che trapassano insieme nei cataclismi; vi nascono apposta per subire quella fine – Prima di incarnarci, fino a quando, nel tempo, possiamo vedere le vicende terrene e personali – I Santi sono il risultato di più anime che si sono riunite – Evoluzione e sviluppo spirituale – Umiltà, e umiltà come caratteristica di Dio – Il gruppo: cosa ci divide e cosa ci unisce – Come si riconosce un’anima evoluta – Quattro Anime elevatissime sorvegliano e proteggono il Centro ai quattro angoli perché non entri nessuno, ed altrettante sono dietro e davanti al Mezzo.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1985: n.80 del 06.11
IL MAESTRO: cosa è la nostra vita – Trasportati su di un piccolo piano astrale – I suoi colori e le sue bellezze trasparenti – È un premio concessoci – La nostra mente si è purificata – Deve arrossire chi voleva abbandonare e chi coltiva permalosità ed invidia – Comunione col Maestro – Egli ci dona tutto di Sé.
LUIGI: c’è stata una trasfusione generale di energie che ci ha fatto confondere e non più conoscere l’uno con l’altro – Le nostre anime sono state purificate – Amiamoci di più ed unifichiamo il nostro pensiero – Le nostre scintille si sono confuse e sono divenute una sola luce – Il nostro compito è continuare così, svuotandoci dei nostri pensieri per salire in alto ed espandere la nostra luce all’infinito – La difficoltà di amare i nostri simili – Donando amore giungeremo a conoscere noi stessi – Nel campo astrale esiste solo il pensiero che può fare tutto – Le Sculture – La Dea Basti – Perché la femmina raffigura il peccato – Fare esperienze terrene come uomini e come donne – L’essere focoso, quello mite e quello intermedio – L’uomo è grande non per il fisico ma per l’umiltà e l’innocenza – Raggiunto l’equilibrio spirituale i torti subiti non ci disturberanno più – Lo spirito deve vincere sul corpo – I segni zodiacali.
IL BAMBINO : Felicità.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1985: n.79 del 30.10
IL MAESTRO: esortazione del Maestro ad essere migliori ed a conservare le nostre forze per poterle distribuire quando necessitano – Molti esseri soffrono – Ci dobbiamo affinare – Deve essere conservato il desiderio di frequentare il Centro – Siamo presenti e chiamati per una missione – Non dobbiamo dire che ci manca il tempo per il Centro: saremo aiutati perché ci basti ed avanzi se la nostra volontà sarà ferma – Dobbiamo unirci alle forze superiori che circondano noi e la terra – Offriamo la nostra lacrima, la nostra preghiera ed il nostro aiuto a tutti i sofferenti.
LUIGI: Fratelli, io vi abbraccio ed insieme a voi abbraccio la mia compagna, abbraccio tutti gli esseri che mi amano. Benedetto sia chi pregherà per me. La luce mi accompagni nel vostro cammino.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1985: n.78 del 23.10
IL MAESTRO: la bestemmia si ripercuote sul corpo astrale, il corpo fisico invecchia – Si crea una separazione dalla vibrazione cosmica – Nell’uomo che medita accade l’opposto: è protetto dal corpo astrale ed etereo, riceve vibrazioni positive e non invecchia – La mente gioisce per una Luce ed una felicità nuove – Il cervello si sviluppa ed aumenta la sua parte funzionante – La meditazione ci può anche liberare dal karma.
LUIGI: la gioia di Luigi nel rivederci – Come fare la meditazione – La meditazione è come un cordone d’argento che ci congiunge a Dio – Preghiera e meditazione – Inviare l’energia di gruppo – Il kundalini, che gira in senso orario – Dalla meditazione al viaggio astrale – Le Guide controllano la nostra meditazione – I Maestri sono gruppi di scintille incarnate in un solo corpo – La terra, ex Paradiso terrestre – La nostra vita attuale sulla terra – L’epoca delle stagioni tutte miti – Il distacco iniziale delle scintille – La perfezione esisteva anche all’inizio del grande disastro – La reintegrazione finale.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1985: n.77 del 09.10
IL MAESTRO: comprendere lo scopo essenziale dei nostri incontri – I nostri appuntamenti erano già fissati prima di scendere – Rinnovarsi e fare evoluzione – Chiamare nuovi fratelli perché la terra si rinnovi – Un nostro fratello che dovevamo ancora incontrare è salito al cielo – Divulgare ed amare – Donare sé stessi – La croce può essere leggera – Attenti alle tentazioni perché tutti saremo provati e colpiti.
LUIGI: il Maestro ci ha assegnato il compito – La nostra anima è legata alla dimensione astrale – Tante Guide ed Entità ci proteggono e disintegrano il negativo intorno a noi – Altre Entità, le Monadi, ripuliscono la terra e l’universo – Le anime gemelle – Le scintille favillari: loro disintegrazione, percorso e riunione – Furono divise perché nessuna avesse il sopravvento sull’altra – Le Monadi – Non leggere libri ma meditare – L’unica fontana da cui tutto sgorga è l’Amore divino – Le Guide fanno evoluzione se la facciamo noi – Il numero delle anime gemelle – Le nostre Guide personali fanno parte della nostra scintilla – Il magnetismo terrestre come barriera perché le vibrazioni negative terrene non vadano ad inquinare l’altra parte – Entità basse, medie, evolute – Le trentatré anime del gruppo appartengono a tre scintille – Il tempo non esiste per le Guide – Col nuovo ciclo di insegnamento è iniziata una nuova era – Un’anima trapassata che ci voleva conoscere – Nel gruppo ci aiutiamo anche inconsciamente – Il sale della sapienza – Accettazione delle malattie.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1985: n.76 del 25.09
IL MAESTRO: l’uomo nasce e vive per l’evoluzione di se stesso, ma insieme agli altri e facendo del bene agli altri – L’Anello della Fede: è la catena invisibile che parte da Dio e ritorna a Dio – La conoscenza della verità divina – PARABOLA DEL LETTORE E DEL LIBRAIO – La vera sapienza viene dall’Alto, attraverso la meditazione ed il contatto diretto interiore – La grande meditazione – Il grande libro della Sapienza divina – Chi ascolta sarà il continuatore della voce che ode e non di ciò che legge – Tutti col nostro compito siamo legati nell’unica missione di carità ed amore verso l’altro – Facciamo l’esperienza di essere uniti.
LUIGI: il numero delle anime, quello delle Monadi e la loro individualità – Ogni anima ha l’esatto corrispondente? Sono create a coppia? – Lo scoppio della scintilla favillare – La nostra vita non è singola, ma è in mezzo a tutti per ritrovarci – Le anime gemelle – Il Maestro ci tiene separati da chi non fa parte della nostra scintilla – Le Monadi hanno la responsabilità di un equilibrio universale – La malvagità le fa allontanare e viene a mancare l’equilibrio – I cataclismi, le uccisioni e le barbarie devono farci ravvedere – La preghiera deve essere continua per ogni bisogno – Diffondere gli Insegnamenti – La ribellione iniziale – Dio ci rivuole tutti – Tante scintille non si sono ancora mai incarnate perché hanno sempre la superbia dell’inizio – La forza del male – Il calvario di purificazione – L’età con cui si presentano i trapassati – Un caso particolare di incarnazione interrotta alla nascita – Uscire da un coma di lungo tempo – L’età del nostro Bambino poeta – Risvegliarsi dai coma.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1985: n.75 del 11.09
IL MAESTRO: la nostra era continua ed inizia un nuovo capitolo – Abbiamo vissuto molte incarnazioni col Mezzo ma ci dobbiamo affinare ancora – Il Maestro desidera pregare insieme a noi come faceva con gli apostoli – La preghiera serve perché la terra non perisca nei cataclismi e perché la nostra generazione non si consumi così male.
LUIGI: la pranoterapia, dà o toglie? Fa entrambe le cose – Si può usare anche la mente per guarire – I tumori: causati da vibrazioni negative che alterano l’energia umana – Un accumulo di negatività può rendere omicida un essere umano – Delle presenze di anime fanno accendere e spengere il lampadario – Aiutare il prossimo con la forza pensiero – Possiamo essere un gruppo di salvezza umana e di salvezza del pianeta – Sulla terra ci sono solo 24 Maestri – È la mente umana che comanda l’equilibrio del pianeta – Quale veicolo trasporta l’energia del sole sulla terra – Le spiegazioni scientifiche e la fede – L’acqua ed il sole – Dio ci ha creato padroni della terra, ma non per distruggere – Molto di quello che è nella creazione divina non si può spiegare – Capire tramite la meditazione – Le Monadi: vengono spiegate molte cose su di loro [interessante] – Istinto ed intelligenza; bestie ed esseri umani – Il patto astrale del gruppo [altre vite vissute con il Mezzo] – Le trentatré anime – Scrivere le Rivelazioni ma non darle a chiunque.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1985: n.74 del 02.07
IL MAESTRO: il Maestro per un attimo ci rende parte dell’eternità – Questa unione ci fa avere doni positivi – L’universo gioisce insieme a noi – L’unica parola che il Maestro vorrebbe sentire in noi e da noi, è amore.
S.RITA: parliamo della fame e della sete dell’anima – Tutto si consuma come le candele davanti al Santissimo Sacramento – Il nostro amore si sprigiona nell’universo – Il Creatore ci dona tante scintille di Luce viva – Lo Spirito Santo ci comunica.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1985: n.73 del 19.06
IL MAESTRO: andare preparati agli incontri – Varcando la soglia del Centro il nostro spirito entra in comunione con l’Essere infinito – Non rischiamo di essere come dei ciechi, che vedono sempre buio e nemmeno odono – La Luce delle nostre origini lontane – La Fonte meravigliosa – Comprendiamo di far parte dell’Altissimo – Ricordiamo il Maestro anche durante le vacanze e non Lo tradiamo – Guardiamo le stelle e pensiamo di essere avvolti dagli Angeli dell’universo e dalla Luce divina – Il Maestro sarà con noi come all’inizio della nostra creazione: pensiamo a Lui, e ci sarà.
PAPA GIOVANNI XXIII: ci saluta, sentirà la nostra mancanza, ci abbraccia – Ci dice che il Maestro ha toccato di nascosto il nostro cuore e che lo farà anche lui – Sollecita a pregare ed a guardare il cielo – Spera che non avremo, durante le vacanze, cattivi comportamenti.
YOGANANDA: ci benedice, ci saluta ma senza lasciarci – Abbiamo la pagella con dei bei voti: non li sciupiamo.
LUIGI: le divergenze di opinioni nel gruppo – I gruppi di trentatré – Un giorno sulla terra vale cinquanta anni nell’astrale – Il karma astrale – L’evoluzione completa va fatta sulla terra – La sofferenza delle Guide e la loro evoluzione – Chi lascia il Cenacolo – La preghiera del mattino – Pregare con umiltà e semplicità – Approfondimento sulla spiritualità libera – Pregare ed essere umili per andare d’accordo – L’accettazione dei difetti reciproci – Sopportare – Non essere permalosi – Bisogna essere sinceri – Parliamo con l’intelligenza dell’anima – Non distaccarsi durante le vacanze – La più bella preghiera è fare opere buone.
IL BAMBINO: saluto con amore.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1985: n.72 del 24.05
IL MAESTRO: il miracolo del Padre che ci dona un piccolo atomo e la purezza del Suo cuore – Veniamo consacrati alla Misericordia del Padre ed all’atomo dell’universo – Non tradiamo – Il Cenacolo dell’universo – Dal nostro Centro dovrà partire la scintilla divina che illuminerà il mondo e l’universo intero – Essere uniti ed amare tutti – La mensa è imbandita.
LUIGI: il tradimento – Non si dovrebbe mai mancare alle riunioni, se non per motivi gravi – Nelle riunioni, se ci sono assenze intervengono forze dell’universo per mantenere integro l’equilibrio necessario – Chi è assente non è quasi mai in grado di collegarsi – Perché, a volte, le Entità danno spiegazioni scomplete – In certi momenti non ascoltiamo con attenzione – Noi siamo come piccole pile da ricaricare – Non farsi condizionare da persone all’esterno – Il luogo di riposo, la vita astrale, il ritorno sulla terra – Come e cosa vedono le Entità – Come ci vede il Maestro – Arrabbiarsi al momento di morire – Ascoltiamo i nastri; non diamoli però a persone esterne – Facciamo domande per comprendere meglio.
S.RITA: ci saluta, ci bendice con i nostri familiari e tutti coloro che busseranno alla nostra porta – Non dobbiamo sciupare il Cenacolo – che è tanto bello – con le bugie – Ma non dobbiamo sciupare neanche la nostra anima che è il Tempio di Dio – Ringrazia e vuole le mani da ognuno di noi.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1985: n.71 del 24.04
IL MAESTRO: è bello avere il desiderio di conoscere sempre verità nuove che sviluppano l’animo e danno limpidezza ad ogni tipo di comprensione – La Luce dall’Alto è forza che ci aiuta a vivere – Accettare le prove – Eliminare i pensieri inutili – Essere sempre pronti alla preghiera.
LUIGI: avere nel gruppo responsabilità particolari e come eseguirle – Parlare a fondo con tutti di attività e problemi – Non avere troppo zelo – Se facciamo del bene dobbiamo farlo in silenzio – Parlare troppo non va bene e può creare incomprensioni – Avere carità – Non avere dubbi – Il Mezzo esegue sempre le direttive delle Guide – Tenere il cuore pulito – Divulgare – Contattare altri Centri, andare ai congressi, imparare, avere umiltà – La sintonia fra le Entità, il Mezzo e noi, e come funziona – Questo collegamento è sempre presente, per tutti – Andando via dalle riunioni lasciamo una scia come di una cometa, che rimane nel cielo – Le Entità fanno evoluzione con l’aiuto che danno a noi – L’OM sale in Alto a spirale – Non diamo peso alle incomprensioni fra di noi – Attenzione alle meditazioni: devono essere di bene, non di male – Coloro che si drogano – Coloro che nascono ammalati o gli accade dopo – La via della perfezione – Dei ragazzi evoluti da tutelare – Altri pianeti su cui viene fatta evoluzione, come Astra ed il pianeta Zed – La spirale dell’OM come riferimento di evoluzione – Ogni cosa che vive la dobbiamo meditare – Gli uccelli volano perché sono molto progrediti – Cibarsi degli animali – Noi siamo un universo in miniatura – Conoscere sé stessi per conoscere l’universo – Ascoltiamo anche le nostre sensazioni, non solo la mente logica – Come leggere Yogananda – Un discorso sui libri – Luigi è in grado di rispondere ad ogni nostra domanda – Le Sculture: valutazione del commento al filmato.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1985: n.70 del 14.04
IL MAESTRO: dal Cielo cadono su di noi delle vibrazioni in forma di piccole lucciole lucenti – Siamo illuminati ed assistiti nella vita – Il Centro e noi veniamo consacrati a Dio per la prima volta: siamo uniti all’Altissimo – Questo regalo non dobbiamo disperderlo e dimenticarlo.
LUIGI: Luigi è commosso insieme a noi e ad altre Entità che ha vicino – Ci ringrazia perché stando con noi, fa con noi la sua evoluzione – Insieme a lui ci sono Entità di tutte le specie e livelli – L’anima può espandersi nell’astrale senza lasciare il corpo: può accadere in meditazione – Sbagliare nell’ultima incarnazione – Meditiamo soprattutto sulla creazione – Perché le grandi potenze si servono di medium – Come deve, una Cerchia, comportarsi col proprio medium – Un medium si sviluppa se ha una Cerchia – Chi arriva ad una Cerchia è guidato – I cambiamenti di voce del medium – Nei giorni più spirituali gli esseri negativi sono nervosi; quelli buoni invece hanno più armonia – L’essere umano in momenti di debolezza può subire delle infiltrazioni negative – Per schermarsi da queste si deve pensare a Dio – Vari tipi di guaritori e loro modo di lavorare – Il guaritore non può agire su se stesso – Certi Yogi lo fanno però con la mente – L’ipnosi – I chirurghi possono aiutare a guarire anche col loro pensiero – Il messaggio che Luigi ha lasciato da incarnato – Come è, come funziona il pensiero e sotto quale aspetto lo si potrebbe vedere – La grandezza di ogni Entità e di ogni anima – L’anima gira continuamente in senso orario, a spirale – Gli elettroni degli atomi – L’anima, nell’astrale, può giocare a costruirsi quello che vuole – I grandi sensitivi possono leggere il pensiero: anche il Maestro Neri – La telepatia – Dove sta l’anima, nell’essere umano – L’aurea – La decisione di entrare in un gruppo viene presa da noi prima di nascere – Affiniamo il nostro linguaggio – Con chi non sa, lanciamo la parola ‘karma’ – Anima e pensiero sono una cosa unica – Il pensiero si può allontanare da noi – La parte di riserva del cervello – Come parlare di reincarnazione – Discorsi vari su cervello e pensiero – Cosa vediamo e sappiamo quando siamo nell’astrale – Alcuni scienziati famosi – Le conoscenze che abbiamo e che avremo dopo il trapasso (aumenteranno anche come premio).
IL BAMBINO: non perdersi per la via.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1985: n.69 del 27.03
IL MAESTRO: il Maestro ci protegge e ci aiuta nelle sofferenze, ma non quando le abbiamo volute – È festa per l’arrivo di fratelli nuovi che sono consacrati appena varcano la soglia – Facciamo attenzione a nuovi inganni, nuove vie, nuovi miraggi: non dobbiamo lasciare questa via per un’altra – Essere sinceri: la bugia è condannata – Il dolore del Maestro per i nostri errori – Aiutiamoci fra di noi senza limite – Creiamo una catena d’amore – In ognuno di noi c’è scritto evoluzione.
LUIGI : una grande luce ci illumina – Il Maestro ci dona in eredità la Sua vibrazione che riconsegneremo più forte nel nostro ultimo giorno terreno – Una civiltà antica della Palestina – Cosa avviene quando arrivano nel Centro nuovi fratelli: c’è anche un aumento di potenzialità energetica – La responsabilità di chi li ha portati – Poter parlare con i trapassati: il vero ed il falso – Le apparizioni della Madonna in Jugoslavia e Francia – La nuova generazione ed il futuro prossimo, con disastri e guerre – Le conoscenze che abbiamo restano anche nella prossima vita – Abbiamo conosciuto l’esistenza della reincarnazione verso la fine della vita precedente – In questa abbiamo avuto un richiamo dall’astrale – Abbiamo vissuto insieme altre vite – Chi si ritrova ha lo stesso grado di evoluzione – Gli sbagli si pagano sulla terra – Il sonnambulismo: l’anima si diverte – Avere rivelazioni nei sogni da anime elevate – Nell’aldilà sapremo, non tutto, ma in base all’evoluzione – Il bene va fatto a chi lo sa capire – La responsabilità nei confronti dei figli, anche per far loro sapere le nostre conoscenze: non devono averle troppo presto.
IL BAMBINO: il cammino comune - Alla mamma.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1985: n. 68 del 13.03
IL MAESTRO: le nostre domande – L’abito bello – Gli zoppi, i ciechi, i sordi, i cuori che non sanno amare e la Luce – Teniamo la mente sveglia e sgombra da pensieri terreni e mondani – Le false domande – I discorsi inutili – Occorrono serietà, compattezza e consiglio reciproco – Dobbiamo migliorare – Non tradiamo il Maestro.
LUIGI: sono giorni di gesta quando ci incontriamo – Come organizzare i nostri incontri e gli argomenti di cui parlare – Ognuno deve far conoscere a tutti del gruppo i propri pensieri senza avere segreti – Volere delle prove dalle Entità – Siamo responsabili delle persone che portiamo nel Centro – Quando una Guida ci lascia improvvisamente può essere perché sta per accadere una disgrazia – La scrittura automatica – Chi si allontana dal Centro – Si può chiedere un periodo di riposo – La precognizione – Il karma del mondo – Le sofferenze sono dello spirito, non del corpo – Luoghi positivi e negativi nella natura – Benedire i luoghi negativi tramite l’OM – A chi dare energia – Le Guide ci parlano di ciò che siamo in grado di comprendere – Anche nei mondi vegetale e minerale si verifica un’evoluzione – La potenza dei pensieri buoni – Il collegamento completo tra noi e tutta la Creazione – La sensibilità delle piante – Gli sconvolgimenti nel mondo minerale – I buchi neri – Nell’universo tutto muore e tutto rinasce – Prima dell’uomo non esistevano i piani astrali – Ogni cosa che esiste ha il suo contrario – L’entropia – Capacità della mente di agire sull’energia – Platone: un medium – Michelangelo: un medium – I grandi scienziati: dei medium.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1985: n. 67 del 27.02
IL MAESTRO: il nostro suono di oggi, l’OM, era usato da razze lontane come modo per adorare la creazione – Ogni cellula del cosmo ne palpitava di gioia – Il nostro canto richiama le anime sorde e mute al segno della vita – Noi serviamo loro da esempio ed esse ci seguono benedicendoci e dandoci aiuto.
LUIGI: richiamare le anime perdute per farle rivivere – Muteremo con le evoluzioni – Satana è la nostra parte cattiva – Perché la Chiesa parla di una sola vita terrena – I Maestri della terra non chiedono ricompense – L’evoluzione non si compra – Con l’OM chiamiamo Dio a noi: è la più bella Comunione – Dovremo fortificarci e divenire un’anima sola a formare un faro che dia luce dalla terra all’infinito – Meditare – Le prove – L’umiltà – Il futuro – L’insegnamento che dovremo dare – Più evoluzione, più conoscenza – Al trapasso ci troviamo avvantaggiati conoscendo la reincarnazione – Il libero arbitrio sparisce al trapasso.
IL BAMBINO: L'OM cone preghiera.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1985: n.66 del 06.02
IL MAESTRO: il sigillo di una pagina chiusa, cioè i Segreti del Padre – Il suo contenuto è custodito da fiamme ardenti – Soltanto chi conduce una vita esemplare potrà rompere il sigillo – Dio consegnerà i Suoi segreti ai puri.
LUIGI: sentirsi bambini e saper amare senza ferire il fratello – Stare nel centro con la mente ferma – Il trapasso e la sofferenza ad esso collegata – Il tunnel è ripassare le proprie vite ed è sofferenza nel vedere le cattive azioni che abbiamo fatto – Ripaghiamo i piccoli errori durante la vita – Karma e libero arbitrio – I Guru ci sono di varie nature per essere simili ai propri allievi – Un Guru può avere cento, mille, diecimila discepoli, cioè tutti quelli che lo sanno riconoscere – Come devono essere i discepoli – Eliminare il male dalla vita – Riconoscere il bene – Amare l’uomo è amare Dio ed avvicinarsi a Lui – Cercare l’uomo è cercare Dio – La ricorrenza del numero sette nell’Apocalisse di Giovanni – Il settimo raggio – Difendere il Mezzo e come – La vita (o percorso) del Centro “Il Sentiero” – La nostra mente crea problemi al gruppo – Nel Centro acquisiamo energia – Accettare senza reclami le decisioni del Mezzo – Noi umani siamo causa dei disastri fisici sulla terra – Chi rende calmo tutto l’universo è la nostra mente, è il nostro comportamento – Le malattie come conseguenza – La calma e la pace interiore ci rendono immuni – Dobbiamo apportare equilibrio al prana planetario.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1985: n. 65 del 23.01
IL MAESTRO:benedetti gli umili – La catena d’amore che mai può spezzarsi – È bello il silenzio di chi ascolta la Parola divina – Purtroppo alcuni mettono zizzania nel gruppo perché ancora legati a tradizioni umane e dimentichi di quelle divine – Qualcuno viene sospeso per un po’ di tempo.
LUIGI: gli indifferenti – Il terzo millennio – Il comportamento di chi appartiene al gruppo – Ognuno ha il suo compito – Le infiltrazioni negative – Meditare – La forza pensiero per dare aiuto a chi soffre – Se noi diamo energie ne riceviamo anche – A noi si uniscono le nostre Guide, anime non conosciute, parenti, amici… tanti! – Tante anime sono presenti anche ora nel Centro per simpatia di evoluzione – I gruppi che hanno nozioni diverse dalle nostre – Tutte le strade portano a Dio – Diamo la nostra parola solo a chi vuol sapere – Il gruppo potrebbe parlare al di fuori del Centro – Fortificarsi per combattere il male, le infiltrazioni negative – Quando è necessario le Guide ci suggeriscono le parole – I gatti – L’anno è iniziato male, con molti lutti – Le possessioni di corpi da parte di certi trapassati.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1984: n. 64 del 26.12
IL MAESTRO: le prove che dovremo avere – Subendole ci purificheremo e si affinerà il nostro spirito – Il dovere di donare la luce – Lo Spirito Santo ci aiuta sempre – Tutte le azioni positive, tutte le prove, tutte le tentazioni, tutte le sofferenze divengono preghiera – Dobbiamo accettare la totalità di ciò che Dio ci dona – Evolvendoci potremo donare luce a coloro che ancora non conoscono nessuna parola e nessun calore, nessuna scintilla.
LUIGI: Luigi parla del gruppo che aveva quando era sulla terra e del suo insegnamento – Cosa fa l’anima di Neri quando lui è in trance – Quando Neri normalmente ci insegna è in contatto con le sue Guide – Il sé e l’io – L’attività delle nostre Guide e di quanti esseri si occupano – L’intelligenza dello spirito durante la sua evoluzione [in percentuale, chiede Antonio] – Far notare gli sbagli a chi li commette – La nostra vita è individuale, ma individuale in mezzo al prossimo – Gli eventi dolorosi che accadono sulla terra ed il sentire delle Guide – Perché, chi commette attentati o violenze, lo fa – Lo shock di chi li subisce, e che dopo deve rinascere e rivivere gli anni che gli sono stati tolti – Vivere più vite con i nostri familiari – Ancora il sé e l’io – L’io è la personalità dell’essere umano – In ogni incarnazione c’è un io, ma che è sempre più evoluto – Incarnarsi uomo o donna – Le prime incarnazioni – Il cannibalismo – Ci sono ancora scintille mai incarnatesi – I mongoloidi – Le malformazioni causate dai medicinali – Da quanto tempo le nostre anime possono essere in viaggio – Le suore di clausura del passato – I patti tra anime gemelle di darsi aiuto nelle varie esistenze che vivranno.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1984: n. 63 del 12.12
IL MAESTRO: Il significato della presenza dei Cenacoli. – Il suono dell’OM – È la preghiera a salvare l’umanità. – La Parola rende liberi – Finché uno solo chiamerà Dio, la terra non perirà – La Consolazione – Ogni nostro nome è già inciso nel disegno divino del Padre – Una croce tanto lucente sarà impressa nella nostra mente, nella nostra fronte e nel nostro cuore, affinché la nostra ricerca sia sempre più chiara, più lucida e più veritiera.
LUIGI: i karma e la preghiera – La meditazione fatta di notte, nel silenzio – L’Anticristo – L’errore che c’è nella Chiesa – Il compito dei Cenacoli come il nostro – La Chiesa e le Religioni – Un solo dire e un solo fare – I segni del cielo – Tutti i popoli sono in fermento – Perché si studiano i segni degli antichi – Un fatto della storia antica: distruzione da atomica ed un vuoto di 50.000 anni – Ancora sulla nostra origine – L’evoluzione che deve fare – Le anime gemelle – I pianeti – Il nuovo inizio della sete di possesso – La morte – L’eredità dell’uomo non è quella terrena – Le scimmie e l’evoluzione della specie – I semi delle piante – Tutto ciò che esiste sulla terra viene da Dio – L’uomo imparò a coltivare nei millenni – Marte primo e sua distruzione – Astronavi da Marte primo alla terra – La terra era già stata studiata e visitata – Il pianeta Marte attuale – Gli studi per modificare anche gli esseri umani, non possono essere fermati: deve essere l’essere umano a fermarsi.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1984: n. 62 del 28.11
IL MAESTRO: il Maestro ha udito il nostro richiamo e con Lui tutte le anime più belle – Abbiamo aperto la grande Porta – Si crea un’unione che è una grande forza dell’universo.
LUIGI: quando siamo riuniti nel Centro, anime trapassate ascoltano la nostra nota musicale, vedono la nostra luce e felici ci donano la loro vibrazione – Aiutare i sofferenti – La preghiera ai sofferenti ed il loro karma – Aiutiamo e saremo aiutati – Pregare tutti alla stessa ora – Giuda e la sua colpa – Il nostro rapporto nei confronti della Chiesa cattolica – Gesù ed altri Maestri – Le razze ed i loro modi e livelli di evoluzione – Dove c’è l’abbondanza c’è anche la tentazione – PARABOLA DELL’EREMITA – Le scelte per nuove incarnazioni – La Religione Musulmana – L’India è una terra sacra – La strada larga e la strada stretta – Il figlio dell’uomo – Chi e Cosa è Dio – La riunione finale con Dio – Astra, l’OM, Dio – Il Manifesto e l’Immanifesto – L’OM fa entrare in contatto diretto con Dio – Yogananda nacque per donarsi a chi soffriva – Il Paradiso terrestre – La vita materiale esiste solo sulla terra: su altri pianeti meditano i disincarnati – La terra era il Paradiso terrestre – Le grandi menti vissute sulla terra ora sono tutte su Astra.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1984: n. 61 del 31.10
IL MAESTRO: desiderio di Lui – Incitamento alla serenità – Una nuova via incomincia, rinnovata da un raggio divino più poderoso che contiene tutti gli altri – Ad ogni nostro miglioramento aumenta la potenza di tale raggio.
LUIGI: esortazione a non essere tristi – La festa dei Santi, nell’astrale è già cominciata – Luigi ci considera il suo gruppo, che vide nell’ultimo momento – I suoi contatti con Neri quando era sulla terra – Rafforzarci per avere contatti con altri gruppi – Le prime incarnazioni: esseri in qualche modo imperfetti – L’inconscio ed il sé – I sogni e la preveggenza – Le righe sul palmo della mano, il karma ed il libero arbitrio – L’uccisione di Indira Gandhi – La preghiera per il mondo – Pensare in modo positivo – Volere dei figli – Gli Atlantidei ed il potere del settimo raggio – Dopo l’autodistruzione vennero sulla terra – Conoscenze scientifiche ed evoluzione del pensiero – I segreti di Atlantide e la piramide ancora sommersa – I Templari e le loro conoscenze e poteri occulti – Divulgare per far sapere a chi non crede che esiste lo spirito – La Chiesa conosce la parapsicologia, ha dei medium potentissimi, dovrà cambiare e lo farà nei futuri Templari – Settimo raggio e forza della magia bianca da mettere a disposizione del prossimo.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1984: n. 60 del 17.10
IL MAESTRO: il Maestro è stato chiamato da noi con amore – Il Cenacolo ha incominciato a conoscere ed a chiamare la vibrazione che vive in eterno – Il Maestro, commosso dal nostro amore si consacra a noi – Noi scaturimmo insieme al suono dell’OM, prendendo forma, visione e conoscenza – Come l’OM, il Maestro ci sposa come un anello nuziale.
LUIGI : essere prescelti – Il settimo raggio: come nasce, come agisce – Dobbiamo distribuire la Parola oppure dare l’esempio se non parliamo – Approfondire le informazioni sul settimo raggio – Arrivare ad esserne parte viva – Risalire la sua punta fino all’origine – Come è avvenuto l’incontro col settimo raggio – La razza che prima di noi aveva il settimo raggio si autodistrusse – Le invocazioni a voce alta hanno una vibrazione diversa – Tutte le vibrazioni sulla terra ci appartengono, ma possiamo incorporare solo quello che serve alla nostra evoluzione – La preghiera che diciamo all’inizio delle riunioni – Dobbiamo fare l’OM prima delle meditazioni: le Guide, felici, lo fanno insieme a noi.
IL BAMBINO: i miracoli dell'Om.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1984: n. 59 del 03.10
IL MAESTRO: il settimo raggio che invade le nostre menti – Divenire migliori – Una forza universale per salvare la terra.
MARCO: come iniziare il nuovo ciclo di Insegnamenti – Offrirsi ai fratelli ed amarli – Come capire, vedere ed ascoltare – Tutto parla, anche i nostri pensieri che sono silenziosi – L’importante è pensare – Unificare la nostra parola ed i nostri punti di vista – Solo da noi possiamo giudicarci – La mensa imbandita che è nel nostro Cenacolo – L’uomo deve arrivare da solo – Quando Marco trapassò – Le sue piume – Fare le domande giuste e necessarie per rispondere a chi ci chiede – Oggi tutti cercano una Parola nuova di cui hanno bisogno per vivere – La fede – Perdere la volontà.
LUIGI: le potenzialità del gruppo a fronte delle guerre – La forza pensiero – Le tre direzioni della vibrazione delle Guide e nostra – La partecipazione di Astra con le sue vibrazioni – Si forma un triangolo di preghiera di luce – Nei popoli nasce un desiderio di amore – Quando le Entità di Luce si riuniscono forse lo possiamo percepire e partecipare.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1984: n. 58 senza data 2°
IL MAESTRO: il nostro Cenacolo – Tutti eravamo stati chiamati – Dobbiamo amarci ed essere umili – Non è Dio che sceglie gli uomini, ma gli uomini che scelgono Dio – Il figliuol prodigo – I vignaioli – La mensa imbandita – Tanti i chiamati ma pochi gli eletti – Non c’è capello che non sia contato – Amiamoci come ci ama il Padre – Essere umili e saper servire.
LUIGI: il compito delle Entità – La verità – Il pianeta precedente a questo [Marte] – Vita ed evoluzione degli Atlantidei – Tutte le malattie erano curate tramite dei raggi – La natura fruttificava da sola – C’era una stagione unica – La loro vita durava di più – Erano più avanti di noi di cinque o sei mila anni – La loro autodistruzione – L’umanità attuale dovrà superare l’egoismo – I capi che causano le guerre – Evolversi in una vita – La reincarnazione delle anime basse – Come riconoscere la natura di certe Entità – Esorcizzare un luogo – Nei giorni del plenilunio scendono le Anime più alte – Condurre un buon modo di vita – È dovere degli Spiriti dare aiuto a chi lo chiede loro.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1984: n. 57 senza data 1°
IL MAESTRO: amare i fratelli – Siamo figli di Dio – Dobbiamo imitarLo – Interroghiamoci ogni sera sulle nostre azioni giornaliere – Rimprovero perché tra i presenti manca l’attenzione e la serata viene un po’ rovinata.
LUIGI : Luigi ci aspettava con ansia – Facciamo un contatto che unisce cielo e terra – Varie persone da aiutare – Una vita in India, di Paolo – Il carattere delle persone – Un’Entità da indirizzare, Fratello Sperduto, viene condotta dalle Guide a parlare con noi, perché è nel buio ed ha bisogno di aiuto.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1984: n. 56 del 15.07
IL MAESTRO: come unirsi di più nel gruppo – Credere alle verità che le Guide ci dicono – Avere una fede profonda – Non si può dire di non comprendere se non crediamo alle verità che ci vengono dette – Le Guide sono sempre unite a noi – Ogni Scultura indica uno stadio evolutivo, e le possiamo comprendere una alla volta – L’ottavo piano evolutivo – Ancora gli anelli della catena che ci tiene uniti –- Meditiamo per comprendere di più e divulgare – Quando vorremo il Maestro vicino, basterà chiamarLo – La catena evolutiva – Il Maestro ci spiega la prima Scultura – Egli non ci vuole umani ma divini – Lasciamo perdere abiti lussuosi e scarpe addobbate – Ci hanno chiamato perché dovevamo venire nel gruppo, e dobbiamo amarci – Ammonimento a vivere spiritualmente per poter insegnare: lo Spirito Santo parlerà per noi.
LUIGI: gli Insegnamenti sono per chi li vuole ascoltare – Neri fa parte delle Guide, e vive così poco sulla terra! – Avere intuizioni – L’amore di gruppo – Vincere la materia – Lo stato matrimoniale ed i rapporti sessuali fra coniugi, e non – Dio e Mammona – Se l’amore fra coniugi finisce – Tutto di noi è legato ad un’evoluzione che viene dal passato.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1984: n. 55 del 13.06
IL MAESTRO (plenilunio):cos’è la Luce – Essere rinnovati dalla Luce – L’evoluzione sconosciuta – Siamo piccoli mondi ma che insieme rappresentano l’Essere Supremo – Il suono dell’OM che ci circonda e ci rinnova – Da noi si aspettano grandi cose – Il Maestro ci chiede perdono per i difetti che abbiamo – Siamo simili a piccole lucerne – Le nostre responsabilità – La vita è nel sorridere, perdonare, avere fede – Riuscire a comprendere la Parola.
SANT'ANTONIO: amare i bambini.
LUIGI: S. Antonio è suo Protettore e Guida – È il giorno della consacrazione dell’atomo e della vita – L’amarezza del Maestro che vuole da noi la perfezione – Le esortazioni che riceviamo – Nelle notti di plenilunio discendono i grandi Maestri – In queste notti tutto è concesso – Una persona trapassata ed assai evoluta che chiede aiuto – Il contatto fra cielo e terra è sempre un dare ed un avere – Fatti della situazione mediterranea e dell’India – Karma di massa – Sai Baba – Meditare insieme ad altri – Conseguenze subite dai guaritori – La potenza della mente – Il pensiero unito di molti agisce – Telepatia – Crescita del gruppo – Se qualcuno lascia il Centro – Divulgare – La semina ed i germogli – Sapere chi sono le nostre Guide.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1984: n. 54 del 07.06
IL MAESTRO: l’espressione “pace a voi” è già una preghiera e sarebbe da rivolgere a tutti – Le sue vibrazioni, che si propagano ad onde magnetiche nell’infinito, sono udite dall’anima e donano gioia – L’ospite – Una persona manca ma è presente con la mente – Essere uniti con chi soffre e con chi chiede a noi una “parola” – Il Cosmo è nostro prigioniero – Sprigioniamo la nostra forza di Luce – Doniamola a tutti coloro che hanno bisogno ed a coloro che cercano amore.
LUIGI: non giudichiamo – Nessuno è ospite – La forza invisibile, luminosa e trasparente che ci lega tutti – La catena che noi formiamo e che sale verso l’universo uscendo dall’oceano: ogni anello è un’anima – Siamo responsabili verso i fratelli – La nostra evoluzione non è singola: procediamo con gli altri dando loro aiuto – L’ascesa di tutti noi – La cremazione – Donare gli organi – Offriamo le nostre sofferenze a chi soffre, come Gesù le ha offerte sulla croce – Non infliggersi torture fisiche – Vincere le tentazioni – Fare evoluzione in una vita? – Il tempo… creato dall’uomo – Lo spirito deve vincere la materia – La superbia – Le rinascite in più – Yogananda, Fratello Piccolo ed il Saggio – La dualità – L’insegnamento di Yogananda è universale – Comprendere bene gli Insegnamenti – Sofferenze karmiche ed occasionali – Chiedere aiuto alle Guide – Il nuovo Avvento – Il cosmo è prigioniero dell’uomo, ma fa parte di lui – Trapassare giovani o restare senza genitori.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1984: n. 53 del 23.05
IL MAESTRO: il Maestro approva l’impegno di tutti – Chiede però, e consiglia, qualcosa di più e di diverso, tra cui, limitare le manifestazioni di affetto – La mente è stata creata per i pensieri più puri – Ognuno di noi sarà colpito dal peso della vita – Dobbiamo operare insieme e con gli stessi punti di vista – Se c’è un Maestro fra di noi, dobbiamo noi riconoscerlo e seguirlo – Dobbiamo amarci, e di più i nostri nemici – Il vincolo che ci unisce e che ci guiderà è lo Spirito Santo.
la lettura di un certo libro – I nostri Insegnamenti sono sempre più aggiornati – Ascoltare anche con il cuore – Proiettare noi stessi nella meditazione e purificare la mente – L’atomo: noi ne siamo una miniatura – Comportamenti da tenere con persone al di fuori del gruppo – La furbizia non vale – Le nuove generazioni – La sessualità – Dei Maestri stanno scendendo sulla terra – Le nostre incertezze – L’eccesso di materialità ora sulla terra – Il rischio è la distruzione del pianeta – Non dobbiamo vacillare ma avere fede – La necessità delle prove – Il futuro studio delle Sculture per scoprirne il segreto – Vari mondi per vari periodi evolutivi – I mantra – Tutti i mezzi sono buoni per arrivare a Dio – Un popolo primitivo in Etiopia – Dante Alighieri e: l’Inferno, il Purgatorio, il Paradiso – Nostradamus.
YOGANANDA: torni la vibrazione naturale.
FRATELO PICCOLO: il pensiero che dona.
IL BAMBINO: in cerca della Luce. LUIGI:
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1984: n. 52 del 16.05
IL MAESTRO: una nuova sede è come un nuovo Tempio – Aspirazione mentale divina – Gli atomi compongono qualsiasi forma vivente – Gli atomi dei nostri corpi brillano per il riflesso della luce dell’anima – Gli atomi, al nostro trapasso torneranno a vagare nell’infinito – Molti di noi sono stati chiamati.
LUIGI: commozione di Luigi – Suo colloquio con Vilma – La sua parola resterà come un seme – Una volta incorporati nella Luce divina sapremo tutto – Chi sa perdonare ha già amato Iddio – Cosa resta in noi delle vite passate – Il serbatoio cosmico – Autocondannarsi – Il Bambino parla a Vilma – Robertino – Due rami di un albero.
IL BAMBINO: difendere la Madre.
ROBERTINO: Mamma!
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1984: n. 51 del 13.05
IL MAESTRO: dobbiamo trovare la strada per tornare a Lui – Tutto è Lui ed in tutto c’è Lui: amiamoLo sotto ogni forma – Con Lui troveremo la pace – Passo dopo passo, potremo raggiungere la meta – Se noi lo vogliamo, non potremo perderci – Ritornati a Lui non ricorderemo più le nostre pene.
LUIGI: la nostra vita sarà da oggi rinnovata – Padre Pio e il Maestro Neri – Indicazioni di comportamento - Evoluzione e prove: affidarsi a Dio e alle Guide – Tempo terreno, tempo astrale e prove – I gradini dell’evoluzione – La razionalità è punizione – Avere già conoscenze sull’evoluzione e sull’astrale – I libri sulla magia - Sapere della vicinanza delle proprie Guide.
IL BAMBINO: una mano che si porge.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1984: n. 50 del 18.04
IL MAESTRO: il Centro è posto di festa e di Amore e nelle riunioni una pace ci pervade perché siamo nel cuore del Maestro e Lui è nel nostro – Indicazioni per meditare – Suggerimenti per amare ed essere riamati.
LUIGI : il simbolismo dei geroglifici si allaccia alla lingua di Atlantide, ma modificata poi col passare del tempo – I geroglifici letti nei due sensi avevano significato diverso – I sacerdoti dell’Egitto si ponevano in supremazia sui Faraoni – La bestemmia nei suoi vari aspetti – Oltre l’universo – La grande Luce – La Luce comincia dalla punta del nostro naso, è dentro di noi e si espande intorno a noi – È l’ora che occorre incominciare a pregare di più – La meditazione – I giovani che si drogano – I saggi – Gli Insegnamenti dimenticati – Sulla terra tutto è corruzione – La terra scomparirà se l’uomo non viene fermato in tempo.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1984: n. 49 del 28.03
IL MAESTRO: quello delle riunioni è il giorno delle Entità ed il nostro – Loro sentono le nostre parole mentre noi non sentiamo le Loro vibrazioni, che però non vanno mai perdute – Dobbiamo fare ogni giorno un esame di coscienza.
FRATELLO PICCOLO: in altra vita visse in India con dei fratelli del Centro – La sua terribile fine – La massa di informazioni che abbiamo ricevute di recente - La predilezione per il gatto.
LUIGI: come le Entità parlano attraverso il Mezzo anche se conoscevano lingue diverse – Come è composto e come funziona il centro della terra – L’equilibrio della terra – L’effetto giroscopico – Il triangolo delle Bermuda – I mulinelli marini e le trombe d’aria – Quando un essere perde la lucidità mentale – Il suicidio – Sulla terra c’è sofferenza più intensa – Le grandi menti – Pianeti e livelli evolutivi – Il libero arbitrio – I delitti – La legittima difesa.
IL BAMBINO : La vita sorge.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1984: n. 48 del 14.03
IL MAESTRO: nuove pagine gireremo con nuovi propositi di evoluzione – Dobbiamo salutarci in modo semplice, senza tanti abbracci – Abbiamo tutti avuto prove più o meno gravi ed ancora ne avremo perché necessarie all’evoluzione – Richiamo all’attenzione.
LUIGI: come le Guide ci vedono – Descrizione di un uomo buono ed evoluto – Le possessioni – La mente è il riflesso del piano evolutivo in cui vive – Collegamento tra mente, corpo, spirito, tramite vibrazioni che arrivano dal cosmo – La mente priva del corpo sarà ancora più pensante – Tutto si ripercuote sul tre – Lo spirito e la mente sono una cosa sola – Dire tutto al maschile invece che al femminile – La Madonna è un simbolo plurimo – I sacrifici umani – Le piramidi rovesciate ed i loro vari significati – Al loro interno si creava più potenza che in quelle normali – Lo Zed e la piramide che si apriva nelle notti di plenilunio – Lo Zed simboleggiava l’albero della vita – Conoscenze antiche… ma tutte le strade portano alla stessa, unica Verità – Riascoltare le registrazioni – Il cubito sacro era una lunghezza materiale ma simbolica.
IL BAMBINO: Vedersi e non vedersi.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1984: n. 47 del 15.02
IL MAESTRO: i sentimenti puri legano gli umani alla Vibrazione di­vina – Siamo stati chiamati – Dobbiamo divulgare ed insegnare – Non dobbiamo cadere in superbia – Amare i fratelli senza vedere i loro errori – I primi e gli ultimi raccoglieranno lo stesso frutto.
LUIGI: campane che suonano a festa nell’universo – I pensieri per la pace nel mondo – La piramide accumulatore di energia, ed Atlantide – Evoluzione e caduta delle civiltà umane – Luigi insegnerà ancora nella prossima vita qual è la vera via – Sorridere sempre a tutti – Il prossimo pianeta è in formazione – Per fare evoluzione ci vorrà sempre un corpo materiale – Riconoscere le anime più evolute – Riconoscere chi è all’ultima incarnazione – Riuscire ad amare chi ci odia – Gli idoli, le statue… e la Luce – Gli amuleti e le pietre preziose – Insegnare ai figli questa via – Le grandi statue e le sfingi come punti di riferimento per gli atterraggi delle astronavi atlantidee, che arrivarono a centinaia sulla terra.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1984: n. 46 del 13.01
IL MAESTRO: la gioia del Maestro per essere con noi – Il nostro contatto vivo non dovrebbe mai finire.
LUIGI: propagandiamo questa Verità – Istruzioni per la meditazione – La contemplazione – Pensiero su una persona ammalata – Il sommo sacerdote Isac, l’isola di Pasqua e la scultura – I simboli delle Sculture – Il nostro Mezzo ha avuto il premio di scolpire perché la gente avesse una prova in più dell’esistenza di un Aldilà dove tutto incomincia – Il legno di olivo è sacro – Neri una volta parlò la lingua dell’isola di Pasqua – Sull’isola di Pasqua vissero anche Neri e Maria – I sogni: varie domande su sogni avuti – I gemelli – La reincarnazione.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1984: n. 45 del 06.01
IL MAESTRO: la dimensione nostra attuale e quelle superiori – Fare il vuoto mentale, liberarsi del corpo ed uscirne.
LUIGI: il vuoto mentale – Medium e guaritori – La reincarnazione – Entrando nel Cuore di Dio, diremo… – S. Chiara, S. Francesco, la Maddalena – Il Paradiso terrestre e l’errore iniziale – Quando sono nati i sessi dell’uomo e della donna e con quale scopo – L’evoluzione ed il ritorno a Dio – Funzione degli animali – Altri mondi abitati oltre la terra – Astra – Gli UFO – I figli – Una zona dell’India – I passaggi da una dimensione all’altra – I Guru – Gli aspetti che caratterizzano l’ultima vita sulla terra.
IL BAMBINO: Era la parte di lui...
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1983: n.44 del 01.10
IL MAESTRO: siamo pochi e siamo troppi – Rimprovero ad alcuni con poca fede – La situazione terrena è da rigenerare – Andiamo al Centro con intenzione d’amore.
MARCO: i Profeti, Gesù Cristo, i Santi, Maometto, Budda, Krishna… ognuno di loro era DIO, ed anche ognuno di noi.
IL BAMBINO: la Scintilla unica e veloce.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1983: n.43 del 16.09
IL MAESTRO: l’umanità si deve rinnovare – L’origine dimenticata – Il tempo in cui ci sentivamo fratelli spiritualmente – Per frequentare il Cenacolo occorre essere pronti ad un grande impegno.
MARCO: avere fede significa tanti comportamenti da tenere – Sforzarsi è finzione: con la fede tutto viene spontaneo – Nelle prove possiamo farcela – Tutto quello che ci capita è karmico – Chiamiamo Dio in aiuto alla nostra incapacità – Se ci fanno del male dobbiamo cercare di difenderci, ma… – Le prove pesano più o meno anche secondo la vita che conduciamo – Preghiera e meditazione – Richiamo a Dio per poterlo incontrare – Egli non si stancherà mai di sentirsi chiamare.
IL BAMBINO: la via che porta alla vita.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1983: n.42 del 02.09
IL MAESTRO: bentornati – Si rinnova l’anima ad ogni presenza nel Centro – Guarisca il cor­po fisico.
BEPPINO: è un’anima bisognosa che ha atteso tanto tempo – È felice di vederci – Il periodo duro che l’umanità dovrà attraversare ed il suo prediligere la materialità – La mensa universale della Luce – Fa da portavoce alle Entità – Di Cenacoli ce ne vorrebbero di più, dice – Chiede aiuto e preghiere – Come furono la sua vita e la sua morte – È felice se al Signore chiederemo di lui – Dice che ora tanti sono intorno a lui e soffrono: chiede preghiere anche per loro – Anche lui però prega per tutti.
IL BAMBINO: la luce rinnegata.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1983: n.41 del 03.06
IL MAESTRO: il richiamo divino – La Parola divina – Meditare per purificarsi – Incontrarsi a metà strada col Maestro – Prepararsi interiormente per accogliere la Sua Parola.
IL BAMBINO: a Gina - Il nostro cammino evolutivo.
MAESTRO LUIGI: la preghiera – Cos’è l’Anima di gruppo e come deve realizzarsi e funzionare – Le riunioni per dare aiuto a chi ha bisogno – Evolvendo lo potremo fare anche da soli.
MAESTRO LUIGI: Maestro Luigi insegna a meditare.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1983: n.40 del 27.05
IL MAESTRO: il Cenacolo è fonte di armonia, gioia, equilibrio – Siete qui perché il Padre vi ama – Desiderare la compagnia del­la grande Luce – Negli attimi di smarrimento, invocare il Padre.
MAESTRO LUIGI: l’equilibrio sulla terra non è più perfetto per i pensieri degli uomini – Indicazioni di vita da condurre – Gli innocenti che muoiono – Ingiustizie che non si possono vedere – Quando tornerà la pace – Le offese, il perdono, il ripagare il male fatto – Come e dove è la dimensione delle Guide – Il nostro corpo è trasparente e le Guide vedono tutto di noi – La nostra origine e la nostra scintilla – Doniamo noi stessi – Inviamo pensieri buoni: quelli non buoni comportano danni enormi – I mali fisici e le disgrazie sono doni per l’evoluzione.
IL BAMBINO: alla mamma - Per Adriana - Per Italia e Assunta.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1983: n.39 del 21.05
IL MAESTRO: il piacere del Maestro di ritrovarsi con esseri a cui piace la Parola divina – Dobbiamo essere grati alla chiamata ricevuta – Il Centro è luogo di ricezione di Vibrazioni e d’Amore – Il dolore del Maestro per chi non è in grado di comprendere, di fare evoluzione oppure ne n’è andato.
MARCO: una Madonna che piange – La Chiesa e le indulgenze – Le catastrofi naturali – I bambini che nascono ora – Il futuro – I prossimi Papi.
IL BAMBINO: pentimento e dolore.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1983: n.38 del 29.04
IL BAMBINO: dedicata a Gina.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1983: n.37 del 15.04
IL MAESTRO: raggiungere il distacco terreno; allora udremo il suono delle campane della resurrezione della nostra anima – Chiedere aiuto al Maestro per facilitare il distacco dal giogo della vita – Tradire è anche parlare male dei fratelli – Il dovere di migliorarci per liberare la Luce che è già in noi.
IL BAMBINO: la spiga di grano.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1983: n.36 del 01.04
IL MAESTRO: a via dell’armonia spirituale – Il corpo di Cristo: un apporto – Cristo non soffrì fisicamente sulla croce ma spiritualmente – I Suoi Insegnamenti non erano stati compresi – La missione di Cristo sulla terra non avrà mai fine – Perché una morte per redimere gli uomini – La vera ricchezza è nella morte di noi stessi – Resurrezione e reincarnazione – Negazione della nostra materialità – L’evoluzione è sofferenza – Verginità della Madonna – La meditazione.
IL BAMBINO: donare.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1983: n.35 del 25.02
IL MAESTRO: dobbiamo amalgamarci di più – Tutte le parole che ascoltiamo ci rendono più saggi e ci aiutano ad aumentare la nostra evoluzione – Frequentiamo sempre le riunioni per giungere all’Anima di gruppo – La veste che un giorno avremo.
FRATELLO SAGGIO: evoluzione, meditazione, preghiera per comunicare tramite il pensiero: tante civiltà antiche lo facevano – La meditazione affina la mente ed i sensi e rende liberi dal corpo – Cosa accade nel fisico del Mezzo quando è in trance – I colori dell’evoluzione: aurea – La Guida - Il libero arbitrio - I piani di evoluzione e la Porta a Triangolo – Ogni piano ha il suo colore – Il rientro nella grande Luce - L’aiuto della grande Luce – L’esempio – Diffondere la Parola e la Verità anche se c’è chi le rifiuta – Il linguaggio diverso della Chiesa – Come tenere le mani quando si fa meditazione - La preghiera: bella sua definizione – Gesù Cristo: uno dei più grandi medium - Fedeltà dei Vangeli alla Parola di Gesù – I Vangeli mancanti o tolti.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1983: n.34 del 28.01
IL MAESTRO: gli atomi del firmamento ed i loro movimenti – È uno spettacolo colorato e sempre nuovo che li fa purificare e ricaricare – L’atomo è destinato all’uomo per vitalizzarlo e ringiovanirlo fisicamente e mentalmente – L’uomo si deve rigenerare per l’immortalità dello spirito.
FRATELLO PICCOLO : non lascia mai il Mezzo e neanche noi.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1983: n.33 del 14.01
IL MAESTRO: la Luce è in noi ed è la scintilla divina – Altri fratelli ricercano come noi una esistenza migliore nella spiritualità che è l’origine della vita – Se siamo confusi e ci manca una precisa risposta, cerchiamo dentro di noi e sprigioniamo la nostra scintilla – Rinnoviamoci per poter essere di aiuto a fratelli più poveri in spirito – Meditiamo perché la Luce torni.
L'EREMITA: la sua scelta di vita – Desideriamo parlare con i familiari trapassati, ma abbiamo le nostre Guide e miliardi di anime che ci circondano come un uragano di Luce e ci danno forza: sono scie luminose come di comete – La formazione delle ossa e del corpo umano: tutto viene attinto dal cosmo – Il respiro e le sostanze cosmiche – La parola spirituale è cibo – Il pentimento è anche condanna – La vita astrale – Non reincarnarsi e fare lo stesso evoluzione – Ognuno si preoccupi per sé.
IL BAMBINO: amare i fratelli.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1982: n.32 del 26.11
IL MAESTRO: un Triangolo luminoso e l’infinito – La Dimensione eterna che raddrizza e riporta l’armonia – Vedremo questa dimensione quando saremo pronti a varcare la grande Soglia della vita – Conoscere l’esistenza di questa meravigliosa realtà dovrebbe essere attrazione e spinta al nostro rinnovamento.
BALDASSARRE, da ASTRA: la Porta a Triangolo – Chiamiamo Baldassarre di Astra quando abbiamo seriamente bisogno di aiuto - Dolore ed evoluzione – L’unica Religione importante che le comprende tutte - La reincarnazione e la Chiesa – La religione di Geova – Atlantidei – Comunicare con Astra – Vita, sofferenza, evoluzione – Stare meglio dopo le riunioni – Giunti alla Porta a Triangolo le nostre incarnazioni cessano – Atlantide – La vita è sofferenza – Fare pensieri ai sofferenti – Siamo in grado di collegarci con Astra – Le Vibrazioni di Astra danno calore – Pensiero ed opere.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1982: n.31 del 12.11
IL MAESTRO: la gioia del Maestro per essere unito con noi – L’essere presenti nel Cenacolo ci aiuta a liberarci dai pensieri umani – Auspicio del Maestro perché cada la cecità dai nostri occhi e la nostra parola divenga libera e saggia nella Luce e nell’Amore del Signore.
MARCO: il pensiero – La dimensione in cui sono gli animali – L’intelligenza: genetica, evoluzione, cervello – I genitori e la famiglia che avremo – La Scultura con la spirale – Il gatto e le sue percezioni – Il bambino che nella registrazione si sentiva che chiamava Marco.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1982: n.30 del 15.10
IL MAESTRO: esaltazione della preghiera – Cosa è la preghiera – Non deve essere una parola detta sommessamente per abitudine - Parliamo meno e pensiamo di più.
MARCO: il raggio divino – Il corpo è destinato a divenire aria che sarà respirata da altri corpi – L’anima è una scintilla – Distacchiamoci dalle inutilità della vita.
IL BAMBINO: desiderio d'unione.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1982: n.29 del 08.10
IL MAESTRO: non dobbiamo mancare alle riunioni del Cenacolo – Quando abbiamo delle tribolazioni, portiamo la nostra mente al Cenacolo e ne riceveremo aiuto per il nostro soggiorno terreno – Il Maestro ci augura gioia.
MARCO: un consiglio.
UNA RIVELAZIONE SULL’ANIMA: la sua espansione ed i momenti della sua grande gioia.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1982: n.28 del 03.09
IL MAESTRO: vorremmo comprendere le verità nascoste che esistono nella nostra anima – La Parola divina che riceviamo ci rende felici perché ci dona sempre una risposta capace di disperdere le nostre angosce – Beati coloro che cercano – Troviamo il Padre prima di tutto, il resto lo troveremo in ogni nostro fratello - Il Maestro beve il Suo calice con noi e ci benedice.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1982: n.27 del maggio
IL MAESTRO: siamo stati chiamati per divulgare la Parola, ma conseguentemente la nostra responsabilità è grande – Siamo come alberi che dovranno donare i loro frutti – L’amore è tutto sacrificio - Accettare ed imparare – Non devono esistere dubbi - Dobbiamo incrementare l’unione fra di noi – Le riunioni del sabato – Divenire distributori di luce.
IL BAMBINO: Pensieri
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1982: n.26 del 20.02
IL MAESTRO: la parola è una vibrazione di grande potenza e regge le sorti dell’universo intero – L’universo fu costruito tramite la parola - Anche la nostra forza non è del corpo ma del pensiero e della parola – Purificare la nostra parola – Pregare ad alta voce – Non parliamo di cose leggere ma costruttrici – Facendo vibrare la nostra parola nello spazio sarà di beneficio alla nostra anima – Che la nostra parola sia solo d’amore.
IL BAMBINO: La parola perduta.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1981: n.25 non datata
IL BAMBINO: Morte e Vita.
IL MAESTRO: il Maestro ci dona la Sua Luce – La nostra volontà sarà premiata – Dobbiamo superare le nostre forze desiderando di fonderci nella grande Luce – Le cose grandi che un Sensitivo può fare e come.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1981: n.24 del 07.11
FRATELLO SAGGIO: l’inconscio – Il serbatoio cosmico, che poi in se stesso non esiste – Memoria, inconscio, pensiero – Il super io.
MARCO: il peccato originale – Il Battesimo – L’esistenza del male [non creato da Dio] – Dio ci aspetta a braccia aperte – Il Dio cattivo dell’Antico Testamento – Il diluvio universale – Le persone cattive – Diluvi e terremoti – Il nostro carattere – La fame nel mondo – L’attesa di Dio.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1981: n.23 del 24.10
IL MAESTRO: perché il Maestro venne sulla terra – Come avvenne la nostra scissione – Quando il tempo si fermò – Chi consola e chi porta la discordia – Perché il nostro cuore palpita – Se il nostro pensiero si fermasse – Quando il tempo si fermò.
FRATELLO SAGGIO: l’inconscio e l’inconscio collettivo – In ognuno di noi c’è la copia esatta dell’universo e le nostre vite passate – Se queste vite riaffiorano… – Il diamante del viaggio astrale di Neri.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1981: n.22 del 10.10
IL MAESTRO: cosa fare quando ci tormentiamo – Ricordiamoci che siamo “anima” – Non dobbiamo pensare a tutto ciò che è terreno – Il Maestro si rinnova con noi se lo desideriamo.
VIAGGIO ASTRALE DEL MAESTRO NERI.
MARCO: l'attimo e la dualità
DOMANDE FATTE A MARCO: energia, forza pensiero ed anima – Il sonno – La Luce nelle dimensioni astrali – La Fonte della Luce – Come dall’astrale vedono noi e cosa facciamo o ci accade – Le Guide, ci vedono sempre? – Chi sono le nostre Guide e quante sono – Le arrabbiature.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1981: n.21 del 26.09
IL MAESTRO: il risvolto positivo degli errori o sbagli, che ci fanno avvicinare maggiormente al richiamo di Dio.
MARCO: precisazioni su Adamo ed Eva e sul libero arbitrio.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1981: n.20 del 12.09
IL MAESTRO: il Maestro ci desidera migliori – Il nostro spirito si deve rigenerare ed il nostro io deve spaziare verso l’Alto.
MARCO: il numero delle anime – Ci sono ancora anime mai incarnate da quando ci fu la grande scissione di superbia [eravamo Angeli] – Si nasce per propria conoscenza e volontà – Milioni di anime sono venute, in questo momento, a portare lo scompiglio: ci saranno guerre che scuoteranno la terra – In altre epoche erano o guerrieri o confusionari o spie – Dopo tante sofferenze giungerà la pace – La vera ricchezza è quella spirituale – Il trapasso.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1981: n.19 del 12.07
IL MAESTRO: dobbiamo pensare solo alla nostra evoluzione ed a quella Fiamma viva che da lontano ci chiama.
MARCO: cosa fa nel suo "senza tempo".
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1981: n.18 del 20.06
IL MAESTRO: il Maestro esorta alla riflessione, ad essere attivi nel Centro, ad amarci.
IL BAMBINO: se la parola fosse preghiera.
MARCO: divulgare con attenta serietà – Gli esseri umani ancora non sono pronti – La dimensione delle Guide è parallela alla nostra – Tenere sotto controllo il pensiero: abbiamo troppa distrazione – L’anima può vagare nello spazio e nutrirsi coi raggi della luce – Il corpo si alimenta col respiro.
ASTRA: essere più attenti – Concentrarsi sulle aspirazioni spirituali – Chiedere sempre per avere chiarimenti.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1981: n.17 del 06.06
IL BAMBINO: ascoltiamo la sacra parola.
IL MAESTRO: il Maestro soffre quando manchiamo – Ci dona la Sua Vibrazione e Se Stesso – Se crederemo, avremo tanto.
MARCO: il cordone d’argento – Se soffrì il corpo di Cristo – La preghiera – Le catastrofi sulla terra – Perché in India c’è più spiritualità – Gli ebrei e Cristo – La formazione delle ossa – Il nostro corpo non è solido – L’alimentazione – Perplessità nostra per certe spiegazioni che riceviamo – Il dubbio è costruttivo – Noi attingiamo tutto dal cosmo – Gli apporti – La bomba a idrogeno – Quando furono creati gli atomi – Esistenza o meno di altri mondi abitati – Astra.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1981: n.16 del 23.05
IL MAESTRO: il Maestro non viene a noi quando i pensieri ci tormentano – In noi esiste la forza dell’universo – Come è l’energia cosmica e come si comporta – Quello che accade in noi – La sofferenza – Sapersi amare – Comportarsi bene.
FRATELLO SAGGIO: karma – L’aborto non è un omicidio – Il battesimo – La confessione – Il perdono – Nessuno può perdonare per le azioni altrui – Le S. Messe – Gli aiuti durante la vita – Altre evoluzioni di Gesù – Le Guide si preparano ai nostri incontri – Il lavoro dei disincarnati – Intelligenza ed evoluzione – Azzeramento della memoria quando ci si incarna.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1981: n.15 del 09.05
MARCO: parla di aiuti dal mondo spirirtuale.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1981: n.14 del 25.04
IL MAESTRO: non dobbiamo avere paura delle presenze dei trapassati, dei passi, dei rumori, perché…
ASTRA: le energie che ci giungono da Astra – Dobbiamo essere più puri – Cosa è Astra e dove è: è dovunque accanto a noi – Quale piano rappresenta – Materializzazioni di luce nel cielo – La protezione che riceviamo – Le comunicazioni fra anime di piani diversi – Le Guide terrene – Dio è sempre stato – Dio pensato come Luce – Gli adoratori del sole, del fuoco e della bestia – Maria, Madre di Dio.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1981: n.13 del 10.04
MARCO: anima, spirito, pensiero – Padre, Figlio e Spirito Santo – L’evoluzione – La scintilla – Come è lo spirito – La luce di una lampada come esempio.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1981: n.12 del 28.03
IL MAESTRO: pazienza, comprensione, amore, sopportazione – Siamo tutti uguali agli occhi del Maestro, che non ci giudica – La menzogna è deplorata dal Maestro – Le difficoltà che dobbiamo avere – Siamo nel Centro per la nostra evoluzione – Il Maestro ci ama.
MARCO: la composizione del nostro corpo – Anche la terra vive e vibra – Il cibo delle nostre ossa viene dal respiro – In noi c’è l’universo – L’anima e la sua potenza: in un attimo si può espandere ed illuminare l’universo – Il nostro cervello: la sua parte funzionante aumenta con l’evoluzione – I gradi di comprensione dipendono dall’evoluzione – Il corpo è illusione – Le tante Rivelazioni che abbiamo avuto – Astra, dove potremo avere ciò che vorremo con la forza pensiero.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1981: n.11 del 07.03
IL MAESTRO: grandi sono l'Amore, la Grazia e la Luce che riceviamo nel Centro.
MARCO spiega la "trance": i Mezzi e i tipi di trance - La donazione di organi.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1981: n.10 del 14.02
IL MAESTRO: rinnovarsi interiormente frequentando il Centro – La Luce che illumina il nostro cammino – Il dolore del Maestro quando qualcuno smette di frequentare – Il seme che riceviamo va coltivato – Accettare le sofferenze.
FRATELLO PICCOLO: noi siamo un piccolo tempio che contiene una grande luce e che potrebbe illuminare il firmamento – Le comunicazioni tramite il registratore – Quando reincarnarsi – La vita astrale – Libero arbitrio – Evoluzione – Karma e missione.
IL BAMBINO: il fardello e l'aiuto.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1981: n.9 del 31.01
IL MAESTRO: la Fonte e gli assetati – Abbiamo sentito un richiamo – Chi ero, chi sono – Il mistero che ci circonda – Conosciamo prima noi stessi e dopo capiremo il mistero – Il Maestro conosce bene ognuno di noi e ci è vicino.
MARCO:il bene attira il male – Quando soffriamo pensiamo male ed attiriamo su di noi pensieri cattivi e malattie – La verità vince sempre – Una indicazione per rilassarsi e sentire meno le nostre sofferenze – Riuscire a conquistare ed a conoscere il corpo – Quando siamo vicini al trapasso – Dopo trapassati diamo meno valore alla vita ed alla sofferenza e di più all’evoluzione – La sofferenza è evoluzione se viene accettata – Vivere da soli o meno.
IL BAMBINO: camminare sereni.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1981: n.8 del 03.01
IL MAESTRO: La chiamata del Maestro - La sofferenza delle anime.
MARCO: non è il cuore che soffre, ma l'anima e la mente che ne fanno parte.
IL BAMBINO: Madre Terra.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1980: n.7 del 14.12
IL MAESTRO : chi sono, da dove vengo, dove vado – La vita – Le rinascite – L’intelligenza – L’evoluzione – La creazione – Il respiro – Il rimorso – La nostra unione con Dio.
MARCO : come sta dopo il trapasso chi era troppo attaccato alla terra – I posti di riposo – In quale piano si va dopo il trapasso – Le morti tragiche – Come è la morte – Giudicarsi – L’inferno – La croce.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1980: n.6 del 08.12
IL MAESTRO : augurio di pace – Cercando la Verità inizierà la nostra vera Vita – Il Maestro promette di accompagnarci sempre – Incitamento ad essere uniti.
IL BAMBINO : dolore di un padre
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1980: n.5 del 07.12
IL MAESTRO : La nostra richiesta di evoluzione – Non siamo qui presenti a caso – Legami antichi ci uniscono – Siamo fortunati perché un po’ i prescelti – Ci siamo un poco evoluti – La nostra intelligenza crescerà con l’evoluzione - Troveremo ancora ostacoli molto duri – Dovremo rimanere uniti.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1980: n.4 del 30.11
IL MAESTRO : da tempo il Maestro ci aspettava – Riceveremo un premio.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1980: n.3 del 14.03
IL BAMBINO: Fede
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1980: n.2 del 01.02
IL MAESTRO: siamo pronti a divulgare la Parola, ma alcuni di noi sono a volte indecisi e traballanti – Il Padre non è mai stato indeciso verso di noi – Dobbiamo avere fede e scacciare i dubbi che ci bloccano – Rendiamoci conto che la prova più grande è che noi siamo – Dobbiamo essere svegli, pronti e vicini per trovare la vera ragione della nostra vita, e per trovare la vita.
ASTRA: chiedere con fede – Il Traguardo è unico – Pregare per la terra e per l’umanità – Non essere falsi.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1980: n.1 senza data
IL MAESTRO: scompaia il dubbio – Fare la meditazione – La ribellione e l’origine della vita - La tenebra – La creazione della terra e del corpo – La sofferenza e l’evoluzione – Il posto di riposo – La superbia è rimasta.
FRATELLO PICCOLO: la donna ed il suo ruolo – Maria fu il primo Tempio a gloria di Dio; Giuseppe fu il primo Papa.
SANTA CHIARA: le prove – L’accettazione – La fede – Affidarsi al Padre - Il perdono è il più grosso sacrificio che l’uomo può offrire a Dio.
ENTITA AMICA: com’è la dimensione dove lei vive - Le forme pensiero - Il compito delle Entità.
IL BAMBINO: Esser presi per la mano.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1991 : n:2 del 12.01
IL MAESTRO: La meditazione e la cellula vivente – Rinnovamento – Continuità – Perfezione divina – Immedesimarsi nella creazione.
vai al documento
RIVELAZIONI SPIRITUALI 1991 : n:1 del 09.01
ASTRA: E tempo di Shambhalla, tempo di molti cambiamenti – Si giungerà ad una razza unica, forte, intelligente, evoluta – Tutto dovrà essere uniformato, tutto si rinnoverà – Ci saranno ancora guerre e rivoluzioni affinché tutto si uniformi, trovi l’equilibrio e la pace – Schiere di esseri che scenderanno sulla terra, lo faranno per unire, e saranno diversi in tutto –
vai al documento
Per migliorare l'esperienza di navigazione questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, clicca su "acconsento" per abilitarne l'uso.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra informativa completa. Acconsento